Quantcast

A marzo, sette incontri online per le famiglie organizzati dal Centro Famiglie dell’Unione

Più informazioni su

Il Centro per le Famiglie dell’Unione della Romagna Faentina ripropone per il mese di marzo una serie di incontri gratuiti e completamente online per i genitori, durante i quali tanti esperti del settore dell’infanzia offriranno le proprie competenze per aiutare le famiglie nonostante l’impossibilità di effettuare degli incontri in presenza.

Il primo incontro – rivolto a genitori, insegnanti e operatori – si terrà martedì 2 marzo alle 20.30, una conferenza online del dott. Antonio Piotti sulla gestione del lutto. Il giorno successivo, mercoledì 3 marzo in mattinata, insieme all’ostetrica del Consultorio Familiare di Faenza, l’incontro verterà sul tema del benessere femminile, sessualità e contraccezione dopo il parto.

Il 10 di marzo, una conferenza dedicata ai genitori di bambini dai 2 ai 6 anni che in questo periodo di pandemia si trovano ad affrontare nuove esigenze e a gestire nuove emozioni. Il titolo dell’appuntamento: “Essere genitori oggi. Riflessioni per trasformare le fatiche quotidiane in occasioni di confronto e crescita” con la pedagogista Annalisa Tartagni e la psicologa Carlotta Morara.

Mercoledì 17 marzo, un appuntamento speciale dedicato al primo anno di vita dei bambini e all’importanza della lettura, condotto dalla dott.ssa Tosi e dalla pedagosita Tartagni, insieme alla Biblioteca Manfrediana.

In questo calendario, un paio di momenti saranno interamente dedicati alla genitorialità paterna: “Sguardi di papà e sguardi di mamma: confronto fra diversi modi di prendersi cura” sabato 20 marzo con il pedagogista Nicola Ragazzini e a seguire un gruppo di confronto per padri in partenza dal 1° aprile.

Lunedì 29 marzo, 17, un incontro dedicato ai diritti alla maternità e paternità nel lavoro e servizi per la conciliazione lavoro e famiglie.

Tutti gli incontri si svolgeranno online e per le iscrizioni è necessario mandare una mail a informafamiglie@romagnafaentina.it o contattare il 0546 691873.

Più informazioni su