Quantcast

Pasqua solidale: in provincia di Ravenna ritornano le uova solidali dello IOR

Il ricavato sosterrà la ricerca scientifica oncologica

Nonostante le restrizioni che hanno colpito tutta l’Italia a causa della pandemia da Covid-19 sarà comunque una Pasqua all’insegna della solidarietà e della lotta contro il cancro, affinché la ricerca di nuove speranze terapeutiche non rallenti a causa dell’emergenza sanitaria.

Tornano infatti le Uova Solidali dell’Istituto Oncologico Romagnolo: 500 grammi di cioccolato al latte, oppure extra fondente, al prezzo di 14 euro l’una, con dentro una sorpresa e fuori la rinnovata carta magenta, colore ufficiale dell’organizzazione no-profit. Il ricavato sarà interamente destinato agli studi portati avanti presso i laboratori dell’IRST IRCCS di Meldola.

Sarà possibile acquistare i tradizionali dolci di cioccolato sfruttando varie modalità: in primis online, tramite la piattaforma www.insiemeachicura.it, in modo da evitare di uscire di casa come da indicazioni ministeriali.

Chiunque acquisterà sul sito internet ideato dallo IOR, a fronte di un ordine minimo e di un piccolo contributo per la spedizione, riceverà le uova direttamente a casa. Da questo punto di vista si rivelerà preziosa anche la collaborazione con Tulips, il supermercato online che serve le province romagnole, che ha deciso di inserire i dolci solidali tra i prodotti disponibili: in questo modo chiunque preferisca farsi recapitare a domicilio la spesa potrà aggiungere al carrello anche l’uovo di Pasqua che sostiene la ricerca scientifica.

Ma la distribuzione non si limiterà esclusivamente al mondo digitale. Oltre ad essere disponibili presso tutte le sedi IOR, che seguono comunque gli orari abituali garantendo il rispetto delle normative vigenti in termini di contenimento del contagio, non mancheranno anche altri punti vendita “in presenza” sparsi su tutta la Romagna. In provincia di Ravenna, per esempio, le uova di Pasqua IOR si possono trovare:

  • Ambulatorio veterinario Alfio Pirini – Via Zavattina 16 Pisignano Cervia;
  • Forno La Ravegnana – Via Ravegnana 165 Ravenna;
  • Forno La Ravegnana 2 – Via Ponte Marino 13 Ravenna;
  • Libreria Longo – Via Diaz 39 Ravenna;
  • Conad – Via E. Farini 47 San Pietro in Vincoli;
  • Conad Arena – Via Caffarelli 1, Faenza;
  • Conad La Filanda – Via della Costituzione 28, Faenza;
  • Conad di Modigliana – Via Emiliana 91, Faenza.«Pasqua rappresenta da sempre un momento molto importante per le nostre famiglie – afferma Fabrizio Miserocchi, Direttore Generale IOR – la prospettiva di dover trascorrere anche queste festività a distanza, per evitare un’ulteriore impennata dei contagi, sicuramente contribuisce ad aggiungere frustrazione ad una situazione già di per sé complicata per molti. Tuttavia finora i dati che ci arrivano dalla campagna online, già iniziata da qualche settimana, l’entusiasmo di alcuni punti vendita che si sono prestati a tenere il nostro Uovo Solidale, nonché il sostegno di aziende amiche che hanno scelto il nostro prodotto per fare un regalo ai dipendenti, ci fanno capire come nonostante tutto la Romagna non si dimentichi di chi soffre di tumore. Anzi, probabilmente la situazione d’emergenza ha addirittura acuito la sensibilità verso le tematiche legate a salute e sanità. Continuiamo su questa strada, affinché la pandemia in cui ci ritroviamo a vivere non abbia ripercussioni negative su chi combatte contro una neoplasia e su quelle persone, medici e ricercatori, che lavorano per loro».
IOR