Quantcast

Lido di Dante. Minichini (Lpr): “Strade e marciapiedi gravemente malridotti” foto

Pasquale Minichini, Capogruppo di Lista per Ravenna nell’Area del Mare, nonché Presidente del Comitato cittadino di Lido di Dante, ha realizzato un report fotografico esaustivo sulle strade e i marciapiedi malridotti a Lido di Dante, segnalando che, nell’imminenza della stagione turistica, Lido di Dante si ritrova afflitta da strade e marciapiedi in pessime condizioni di transito e di sicurezza, causa le radici degli alberi a lato dei viali che sollevano o disgregano la pavimentazione viaria.

Lista per Ravenna afferma che cittadini, turisti e frequentatori, specialmente se anziani o bambini, incorrono frequentemente in cadute o ruzzoloni, fino ad ora, per fortuna, con danni od escoriazioni lievi. “Ogni volta che il Comitato cittadino segnala agli uffici comunali le condizioni particolarmente pericolose di taluni tratti, il solo intervento che ottiene è la posa del cartello “Disagio da radici” – dichiara Minichini, aggiungendo- che magari richiama i passanti a prestare maggiore attenzione, ma soprattutto scarica l’amministrazione comunale da responsabilità civili o penali in caso di incidenti più gravi”.

Minichini segnala le vie maggiormente dissestate: “La situazione, generalizzata, è ormai fuori controllo, a danno  grave dell’ospitalità turistica se e quando le si potrà ridare corso. Occorre perciò sollecitare la Giunta comunale a prendersene carico fattivamente, cominciando dai tratti più gravemente ammalorati, che il Comitato cittadino ha individuato come segue nelle arterie principali:

·  via Marabina, dal ristorante Lidò all’incrocio con viale Costanza;

·  viale Costanza, dall’incrocio con via Marabina a viale Beatrice;

·  viale Catone, dall’incrocio con viale Paolo e Francesca a quello con via Marabina”.