Quantcast

Ravenna. Tutela minori, 344 partecipanti al concorso “Un disegno contro la violenza” promosso dal Servizio diocesano

Più informazioni su

Sono 344 i disegni arrivati agli organizzatori del concorso “Un disegno contro la violenza: educhiamoli al rispetto” promosso dal Servizio Tutela minori della Diocesi. Il concorso rivolto ai bambini delle classi IV e V della scuola primaria aveva come scopo quello di diffondere una cultura del rispetto verso i piccoli a partire proprio dal loro contributo. Oltre le aspettative la risposta da parte delle scuole poco più di due mesi (uno dei quali caratterizzato dalla sospensione delle attività didattiche).

In particolare, hanno partecipato 96 ragazzi delle quinte delle scuole Tavelli, San Vincenzo, Manzi, Deledda, Buonarroti e 248 di quarta elementare dalle Pasini dell’Ic Darsena, dell’istituto comprensivo Foresti di Conselice, della Ricci Muratori, della Randi, delle Manzi, delle scuole Deledda, Buonarroti, Martiri Fantini, Spallici di Cervia e Don Minzoni di Argenta. Un disegno è arrivato attraverso altri canali rispetto alla scuola, da una bambina.

“Le insegnanti hanno proposto un lavoro di confronto e approfondimento con gli studenti lavorando su alcune parole chiave, proposte dalla scheda informativa del bando: autocoscienza, ascolto, rispetto etc – spiegano dal comitato organizzatore – Hanno suggerito stimoli su come comunicare in modo empatico, su come proteggersi dalla violenza ricercando sostegno e protezione. In sostanza il concorso è stato un’occasione di discussione in classe e di rielaborazione in modo creativo su questi temi. Un ringraziamento alle insegnanti e ai dirigenti scolastici che hanno collaborato nella diffusione del bando, pur in un momento molto complesso per le scuole”.

La premiazione è in programma venerdì 4 giugno al Mar al termine del Seminario di studi “Proteggiamoli dalla violenza”, promosso sempre dal Servizio diocesano Tutela minori con inizio alle 15. Grazie al prezioso contributo di 600 euro della Bcc, Credito Cooperativo ravennate forlivese e imolese saranno premiati 6 disegni e altri 5 avranno una menzione speciale: in tre casi per il lavoro eseguito con la classe e negli altri due per la particolare creatività.Tutti i disegni arrivati per il concorso saranno esposti nelle aule didattiche del Mar sabato 5 giugno dalle 9 alle 18 e domenica 6 giugno dalle 11 alle 19

Il seminario del 4 giugno potrà essere seguito solo attraverso la pagina Facebook di Risveglio Duemila (@risveglio duemila) e sarà l’occasione ufficiale per presentare il nuovo Servizio diocesano. Dopo i saluti iniziali di monsignor Lorenzo Ghizzoni, arcivescovo di Ravenna – Cervia, e presidente del Servizio nazionale Tutela Minori della Cei e del sindaco, Michele de Pascale interverranno Mariagnese Cheli, già responsabile del Centro specialistico multiprofessionale “Il Faro” dell’Ausl di Bologna (che si occupa della cura e riabilitazione da maltrattamenti e abusi nell’infanzia e nell’adolescenza) e Gottfried Ugolini, responsabile del Servizio per la tutela dei minori e delle persone vulnerabili attivo da 11 anni nella diocesi di Bressanone-Bolzano. Dopo di loro, interverranno Mirella Borghi, presidente del Comitato provinciale Unicef di Ravenna, Daniela Poggiali, dirigente dei servizi Sociali associati di Ravenna Cervia e Russi, Valeria Savoia, direttrice dell’Unità operativa complessa di Neuropsichiatria dell’Infanzia e dell’adolescenza dell’Ausl Romagna – Ambito di Ravenna e Giovanna Piaia, presidente dell’associazione Dalla Parte dei Minori

Più informazioni su