Quantcast

Cervia. Proclamato stato di agitazione presso Stabilimento Essentra Packaging Srl

Più informazioni su

Roberto Cornigli (SLC-CGIL), Massimo Errighi (FISTEL-CISL) e Ryan Paganelli (UIL-COMUNICAZIONE) hanno sottoscritto un documento inerente la proclamazione dello stato di agitazione nello Stabilimento Essentra Packaging Srl:

“Durante l’assemblea dei lavoratori tenutasi il 2 agosto 2021 dello stabilimento Essentra Packaging Srl di Cervia si è illustrato e discusso lo stato della vertenza sindacale conseguente all’apertura della procedura di licenziamento collettivo art.li 4, 24 della legge 23 Luglio 1991, n.223 con comunicazione aziendale del 08/07/2021, che riguarda 17 unità su un organico di 100 lavoratori. Preso atto che la posizione aziendale emersa dal primo incontro (esame congiunto comma 5 art.4 L.223/91) del 22/07/2021 e del successivo incontro del 27/07/2021, le OO.SS e la Rsu Aziendale hanno chiesto in entrambe le occasioni di non procedere con i licenziamenti collettivi, ritirare la procedura in atto e di valutare soluzioni alternative conservative.

L’azienda ha confermato che la grave crisi e i motivi specificati nella lettera di apertura della procedura di licenziamento collettivo rendono necessaria e imprescindibile la decisione di procedere unilateralmente con il licenziamento del personale dichiarato in esubero, ritenendo qualsiasi ammortizzatore sociale conservativo non idoneo a risolvere un problema strutturale. Ribadendo la richiesta di revoca della procedura in atto e di utilizzo degli ammortizzatori sociali a disposizione le scriventi Organizzazioni Sindacali, a nome e per conto dei lavoratori/ici e della Rsu aziendale dello stabilimento Essentra Packaging Srl di Cervia, sono a proclamare lo stato di agitazione.

A seguito della situazione aziendale si è deciso a larga maggioranza di proclamare iniziative di sciopero inizialmente con un pacchetto di 16 ore da calendarizzare nel corso della vertenza in atto, contestualmente si chiede l’attivazione del tavolo provinciale/regionale al fine della salvaguardia dei posti di lavoro e tutelare al meglio i lavoratori e le relative famiglie.”

Più informazioni su