Quantcast

Russi. Fira 2021, il 16 e 17 settembre due presentazioni di libri in biblioteca

Anche quest’anno il programma della Fira di Sett Dulur si presenta ricco di appuntamenti culturali e incontri. Non mancheranno quindi le presentazioni di libri presso la Biblioteca Comunale all’ex macello: giovedì 16 settembre alle ore 21 gli autori Fabio Pasi e Luciano Minghetti presenteranno “Le strade di Russi – Storie, luoghi e personaggi”; mentre venerdì 17 settembre, sempre alle 21, toccherà a Katia Dal Monte l’ultimo lavoro di Gianni Cascone “Haiku della peste”, piccolo volume di poesie inedite, raccolte in un diario quotidiano mantenuto vivo in rete nei mesi del lockdown.

Fabio Pasi. Nasce a Ravenna nel 1947 e si laurea in Scienze Biologiche presso l’Università degli Studi di Bologna. Docente di matematica e scienze alla scuola media A. Baccarini di Russi, responsabile dell’Educazione ambientale. Ha curato i volumi “Il fiume Lamone aspetti naturalistici” (ed. Longo 1999) e “Il fiume Lamone aspetti storici” (ed. Longo 2001). Per alcuni lustri è stato assessore e consigliere comunale.

Luciano Minghetti. Nato a San Pancrazio di Russi nel 1948, laureato in Lingue e Letterature Straniere (Orientali) all’Università Ca’ Foscari di Venezia. Ha svolto attività di ricerca nel settore dell’economia di sussistenza delle famiglie rurali e contadine di San Pancrazio, un lavoro edito in alcuni volumetti della serie «Racconti paesani» (ed. Ass. cult. La Gràma). Ha realizzando diversi documentari per la collana l'”L’evoluzione di San Pancrazio” tra cui “Una vita fra la canapa” e “Una vita fra i bigatti”. Ha scritto e pubblicato il libro “La cucina romagnola di mia madre, 59 ricette per l’emigrante”, con testo in 5 lingue. Ha curato la pubblicazione di libri, fra cui “Anni indimenticabili” di Lino Bondi, “La Camera del lavoro di Russi si racconta” e “Almanacco del XX secolo a Piangipane” di Angelo Bassi.

Gianni Cascone, scrittore e regista di Bologna, è uno dei capostipiti della formazione alla scrittura creativa in Italia. Nel 1991 ha fondato il Laboratorio di Scrittura Grafio, presa a modello alternativo alla Scuola Holden al Convegno al Salone del Libro di Torino 1996. Fra il 1999 e il 2010 ha organizzato il Festival Internazionale di Letteratura Forme del Narrare, curando diverse pubblicazioni fra cui Grafio, De-scrittura 1 (DeriveApprodi 1999). Fra i laboratori di scrittura che conduce in Italia si segnalano quello di San Lazzaro di Savena (che ha dato vita al gruppo letterario IndiMondi), quello del Navile di Bologna (che ha dato vita al gruppo letterario Navigadour), quello di Pistoia presso il Centro Culturale “Il Funaro”, quello di Taggia (che ha dato vita al gruppo letterario Banchéro) e quello di Russi (che ha dato vita al gruppo letterario Quadrante 61).

Fra i suoi libri i romanzi 1, 2, 3 beginning from the darkest dream, con immagini di Frank Breidenbruck (Gli Ori 2000) e Quadrante Nord (Manni 2004). Nel 2013 è uscito il saggio sulla costruzione della linea dell’Alta Velocità in Emilia-Romagna Un treno che attraversa la democrazia: generazione di un’opera, l’opera di una generazione (CLUEB).

Nel 2016 escono i racconti sui luoghi e sui viaggi La coda dell’occhio, con prefazione di Marc Augé e postfazione di Franco Farinelli (Giraldi) e nel 2019 la raccolta di poesie La coda dell’occhio (Giraldi).

Il programma integrale della Fira di Sett Dulur 202l è disponibile sul sito www.firadisettdulur.net nella sezione dedicata: www.firadisettdulur.net/programma.