Quantcast

Faenza. Il progetto “Lavori in Unione Tutto l’Anno” promosso dalla cooperativa LibrAzione

Dal 2014, nell’ambito della progettualità delle politiche giovanili, prima il Comune di Faenza e poi l’Unione della Romagna Faentina, ha coordinato i progetti Lavori in Comune e Lavori dando l’opportunità a più di 1000 volontari dai 14 ai 19 anni di impegnarsi per 2 settimane durante il periodo estivo nel proprio territorio in esperienze di volontariato. Dall’esperienza dell’ultima edizione del 2020 è nata l’idea di prolungare l’esperienza di Lavori in Unione oltre il periodo estivo
rendendola attiva durante tutto l’anno.

Questa iniziativa si pone perciò l’obiettivo di incentivare le esperienze di volontariato e cittadinanza attiva rivolta alle giovani generazioni; consolidare le realtà impegnate e facilitare lo scambio e il ricambio intergenerazionale; incentivare la crescita personale e professionale dei giovani e coltivarne la socialità persa a causa del lock down creando spazi di dialogo e confronto; contribuire al raggiungimento degli SDG’s dell’Agenda 2030 soprattutto per ciò che riguarda il contrasto alla povertà, la promozione della salute e del benessere per tutte l’età, l’educazione di qualità e le pari opportunità anche in prospettiva di genere.

Il progetto è promosso da LibrAzione Società Cooperativa Sociale, che ha trovato come suoi partner naturali sul territorio COmunità ROmagna ODV – CSV di Ravenna e la Consulta del Volontariato e delle Associazioni della Romagna Faentina ODV.
I protagonisti del progetto saranno i ragazzi e le ragazze delle scuole secondarie di secondo grado che diverranno, all’interno del progetto, anche peer educators nel promuovere i valori del volontariato nelle classi dei bienni; le realtà del Terzo settore e del pubblico che hanno aderito nell’accogliere gli e le aspiranti volontari/e (circa 40).
La proposta si compone di una prima fase in classe con un modulo di educazione civica tenuto da formatori e testimoni significativi tra i soggetti aderenti, che promuoveranno i valori del volontariato e della sua storia.

A fine modulo i ragazzi formati svolgeranno Interventi di peer education nelle classi del biennio del proprio istituto, attraverso la realizzazione di una mappa concettuale sui valori del volontariato.
Infine a tutti gli studenti e le studentesse coinvolti nei moduli sarà offerta la possibilità di svolgere un’attività facoltativa di volontariato di minimo 20 ore, opportunità offerta anche in generale a i giovani dai 14 ai 19 anni dell’Unione attraverso la proposta di un catalogo di opportunità per attuare pratiche esperienziali. La partecipazione alle attività di volontariato sarà riconosciuta come crediti scolastici e/o attività di PTCO dalle scuole aderenti.
Il catalogo e le modalità di accesso all’esperienza saranno pubblicate sul sito dell’Informagiovani, di COmunità ROmagna ODV – CSV di Ravenna e della Consulta del Volontariato e delle Associazioni della Romagna Faentina ODV.