Quantcast

Massa Lombarda. Il sindaco Bassi in visita alla Caldotec

Nella giornata di oggi, il sindaco Daniele Bassi ha fatto visita alla Caldotec di Guido Ferri e Cesare Zaccherini, azienda che 25 anni fornisce assistenza tecnica, installa caldaie, condizionatori e impianti termici, oltre al trattamento delle acque.

È con questi requisiti e professionalità che l’azienda è apprezzata e conosciuta sul territorio della Bassa Romagna e non solo. Si è infatti dotata anche di un ufficio commerciale a Cotignola per corrispondere in modo sempre più puntuale alle richieste della clientela, composta da imprese e privati cittadini.

Il settore termoidraulico e della climatizzazione negli ultimi mesi stanno mitigando gli effetti negativi causati dal lockdown confermando in modo evidente un trend positivo avviato già nel secondo trimestre del 2021.

Oltre ai disagi e ai forti rallentamenti economici vi è stato un periodo di forte cambiamento delle abitudini delle persone che ha determinato il bisogno e il desiderio di rendere la propria casa e il proprio ambiente di lavoro più confortevole. Un bisogno spinto ulteriormente dall’eco bonus e il super bonus.

“Il Covid ha inizialmente condizionato l’attività – dichiarano i titolari – poi si è avvertita una buona ripresa dovuta soprattutto agli incentivi statali, in particolare l’eco bonus e il super bonus. I problemi maggiori li avvertiamo dall’eccesso di burocrazia formale, eccessivamente puntigliosa, a volte ripetitiva. Con alcuni enti, in particolare i distributori di energia, è quasi sparita la possibilità di potersi confrontare direttamente”.

Un altro problema avvertito anche da Caldotec è costituito dalla carenza di mano d’opera qualificata dal punto di vista tecnico, che in parte condiziona le potenzialità di sviluppo dell’impresa.

“Anche il confronto con Guido e Cesare è un prezioso elemento di conoscenza delle opportunità – ha dichiarato il sindaco Bassi – ma anche delle difficoltà che le istituzioni, a partire da chi legifera, devono ascoltare con attenzione. Dal territorio ancora una volta provengono le migliori risorse su cui poter contare per una vera ripresa, da sviluppare e consolidare con tenacia e pazienza”.