Quantcast

Al Teatro Comunale di Cervia un convegno per educare alla legalità

La Polizia Locale di Cervia e la Biblioteca comunale “Maria Goia”, organizzano un convegno sul tema “Educare alla legalità. Strumenti di ricerca e azione per aiutare i ragazzi a leggere attraverso la cultura il contesto in cui vivono”. Il convegno si terrà sabato 27 novembre dalle ore 9 presso il Teatro Comunale di Cervia. Tra gli ospiti, lo scrittore Daniele Aristarco, autore di numerosi libri per ragazzi sull’educazione alla legalità; la giornalista d’inchiesta Alessia Pacini, autrice del blog “Cosa vostra”, collettivo di giornalisti impegnati nella lotta contro la mafia; Michele Gagliardo, referente Nazionale per la Formazione dell’Associazione “Libera”; Chiara Pinton, della segreteria nazionale di BILL-Biblioteca della Legalità; Elena Zaccherini, referente dell’Ufficio Sicurezza Urbana del Comune di Ferrara; Luca Lubini e Daeder Elisa, del Servizio sicurezza urbana del Comune di Brescia.

Il Comune di Cervia e la Regione Emilia-Romagna dialogano da sempre con il mondo della scuola per offrire ai giovani esperienze e percorsi didattici condivisi con l’obiettivo di diffondere il senso di appartenenza alla Comunità ed il rispetto delle regole di convivenza civile. Il convegno, che rientra nel progetto “La cultura cura il Virus dell’illegalità. Buone pratiche, bilancio e prospettive” finanziato grazie alla L.R. 18/2016, si propone di fare il punto sull’educazione alla legalità nelle scuole. Il quadro è estremamente variegato e ricco, proprio in virtù di queste differenze sia territoriali che di ordine scolastico, che mostrano in quanti modi diversi si può educare alla legalità. L’insegnamento dell’educazione civica con la legge n.92 del 20 agosto 2019, è un percorso che si è nutrito di numerose esperienze educative e didattiche, in un continuo processo di crescita con lo scambio d’informazioni sulle best practices. Nel quadro delle esperienze educative spiccano gli interventi dell’Associazione “Libera”, da sempre attiva oltre che nella lotta alle mafie anche nel campo dell’educazione, e quello della rete BILL, Biblioteca della Legalità, nata per diffondere la cultura della legalità attraverso la promozione della lettura.

Il Convegno si rivolge ai docenti e agli educatori per fornire gli strumenti di ricerca e azione per permettere ai ragazzi di leggere il contesto in cui vivono, trovando analogie e fornendo le chiavi di lettura per l’analisi della cultura e dei messaggi dei fenomeni di devianza.