Quantcast

La rubrica social del faentino Marco Santandrea diventa un libro: “Faenza in un minuto”

Quando fu costruita la locomotiva del Parco Bucci? Che cosa significano le iscrizioni in latino sul Ponte delle Grazie? Ed è vero che dalla fontana monumentale sgorgò del vino? La risposta a queste e tante altre domande si trova nel libro Faenza in un minuto – 70 pillole di cultura sulla città di Marco Santandrea, edito dalla casa editrice faentina Tempo al Libro.

Il volume viene presentato domenica 28 novembre, alle 17.30, presso il complesso degli ex Salesiani (via San Giovanni Bosco 1). Dialogano con l’autore il sindaco di Faenza Massimo Isola e l’editore Mauro Gurioli.

La pubblicazione nasce dalla fortunata rubrica instagram che Santandrea realizza per l’associazione culturale Torre dell’Orologio, di cui è fondatore e presidente. Si tratta di una serie di video della durata di 60 secondi che presentano storia, aneddoti e curiosità sulla città di Faenza e i suoi dintorni: un’iniziativa che ha riscosso e riscuote tuttora grande successo, tra i faentini e non solo.

“Il passo dal web alla carta stampata è stato breve, anzi, direi naturale” scrive il sindaco Massimo Isola nella sua prefazione. “Come un album di famiglia dell’urbanistica della nostra città, le pagine di questa raccolta di pillole di cultura su Faenza accompagnano il lettore in una divertente visita guidata tra le strade della Faenza del passato. Il valore di questo volume non si riferisce solo alla documentazione e alle storie che contiene. Tra le foto della Fototeca Manfrediana, le cartine e le pillole riportate a fianco, emerge un pezzo importante della storia di Faenza, che racconta della trasformazione della nostra città nel tempo”.

Il libro, realizzato in collaborazione con l’associazione culturale Torre dell’Orologio, con il patrocinio del Comune di Faenza, è infatti composto da 70 brevi testi (che si leggono, appunto, in un minuto) accompagnati da altrettante foto, attuali o d’epoca: molte di queste ultime sono state fornite dell’associazione culturale Fototeca Manfrediana. Le schede sono suddivise rione per rione, prendendo la piazza come punto di partenza iniziale, e guidano il lettore in un interessante viaggio storico, scritto con un linguaggio agile e alla portata di tutti. Le mappe inserite all’inizio di ogni sezione permettono di orientarsi e riprodurre anche nella realtà i percorsi ideati dall’autore.

L’appuntamento per scoprire meglio l’identità e il passato di Faenza è dunque per domenica 28 novembre alle 17.30 agli ex Salesiani. Ingresso libero con green pass e nel rispetto delle norme anti-Covid in vigore.

Marco Santandrea è nato a Faenza il 17 aprile 1995. Diplomatosi all’Istituto Tecnico per geometri Alfredo Oriani, è attualmente studente di Architettura presso l’omonimo dipartimento dell’Università di Bologna.

Dal 2012 è impegnato nello studio e nella divulgazione della storia locale, di cui è appassionato fin dalle scuole elementari; nella pagina facebook “Torre dell’Orologio” ha pubblicato diverse centinaia di immagini storiche della città di Faenza e del circondario, sempre accompagnate da descrizioni storiche, e dal 2017 è protagonista e autore di numerosi filmati relativi a storie e aneddoti della città, tra i quali Faenza in un minuto, tema di quest’opera.

Il crescente successo dell’iniziativa ha portato, nel 2018, alla nascita dell’Associazione Culturale Torre dell’Orologio, di cui Santandrea è fondatore e presidente.