Quantcast

“Ravenna, comunità del cibo giusto e consapevole”: una iniziativa di Coldiretti, Campagna Amica e Kid Lights Aps per bambini e famiglie

Più informazioni su

Coldiretti Ravenna, Campagna Amica e Kid Lights Aps (con la collaborazione della Camera di Commercio di Ravenna) lanciano il progetto “Ravenna, Comunità del Cibo giusto e consapevole”.

Attraverso un percorso emozionale di educazione civica-alimentare rivolto a bambini, ragazzi e famiglie, il progetto – mischiando gioco e conoscenza – mira ad accrescere nei più giovani e nei genitori la consapevolezza di una cultura del mangiare sano, quindi di una alimentazione, sostenibile, rispettosa del sé e dell’ambiente, fondata in primis sull’ascolto del proprio corpo e poi su alcuni valori chiave come: certezza dell’origine, stagionalità, filiera corta, metodo di produzione, equilibrio ambientale.

Il percorso, che in uno slogan si potrebbe sintetizzare come ‘conosciti a fondo, mangia bene, vivi meglio’, si aprirà a fine maggio per concludersi entro dicembre 2022 ed è articolato in agri-laboratori per bambini e ragazzi dai 3 ai 14 anni, visite guidate sensoriali per tutta la famiglia in aziende agricole, cantine e frantoi, e in una serie di incontri divulgativi-formativi rivolti in particolare ai genitori ma aperti a tutti la cittadinanza.

Le attività saranno coordinate dal team di Kid Lights Aps, Associazione di promozione sociale ravennate da anni attiva nel settore della formazione integrata ‘esperienziale ed emozionale’ di matrice montessoriana dedicata a bimbi, adolescenti e famiglie. I percorsi partiranno con gli agri-lab in programma ogni venerdì, dalle 18.30, a partire dal 27 maggio e sino al 1 luglio, nella piazzetta del Mercato Contadino coperto di Campagna Amica (angolo via Bovini-via Canalazzo, Ravenna).

I laboratori, tutti gratuiti e prenotabili sul portale www.kidlights.it accompagneranno i giovanissimi partecipanti nell’esplorazione dei doni della natura attraverso metafore, l’utilizzo del corpo e attività creative fornendo informazioni utili in tema di corretta alimentazione e stimolando i bambini e le famiglie alla comprensione della stagionalità delle produzioni, all’apprendimento del ciclo vitale delle piante, al corretto utilizzo dei prodotti in cucina, anche da un punto di vista nutrizionale e del risparmio anti-spreco. Quegli stessi prodotti, rigorosamente a metro zero e di stagione, che saranno ingredienti degli agri-aperitivi e delle merende proposte dagli agricoltori del Mercato.

Durante i laboratori, oltre all’aspetto metaforico e simbolico del cibo, verrà affrontato anche il cosiddetto ‘mindful eating’, ossia il tema relazionale e del ‘mangiare con consapevolezza, quindi come la relazione con il cibo (e anche specifici cibi) rispecchi e possa dare indicazioni della relazione con familiari, amici e in generale il mondo esterno.

Dato poi che il cibo è cultura, in tre speciali venerdì battezzati “A s avdèn ogni tant?!!?” (27 maggio, 10 giugno e 1 luglio) al termine dei laboratori sono in programma altrettanti spettacoli di teatro-canzone 100% romagnoli :

  • Venerdì 27 maggio Francesco Gobbi Trio in “Zira e fròla a sò capité a Ravena”, show in dialetto romagnolo e italiano
  • Venerdì 10 giugno Cristiano Cavina e Vittorio Bonetti in “Made in Romagna”, recital di musica e parole
  • Venerdì 1 luglio Fabrizio Caveja in ‘Terra sacra – Nuovo Mondo’, cantautorato selvatico-romagnolo.

La seconda tappa del percorso di educazione civica-alimentare, intitolato ‘Come è fatto? Dal campo al mio piatto’, prevede visite guidate sensoriali e attività laboratoriali learning by doing che condurranno le famiglie alla scoperta delle micro-filiere agricole e agroalimentari locali sulla base di un calendario che seguirà la stagionalità delle produzioni. Da luglio e dicembre sarà possibile visitare fattorie, aziende agricole, caseifici, frantoi, cantine per vedere da vicino e toccare con mano come nasce il cibo giusto che finisce sulle nostre tavole. Ogni visita prevede inoltre l’incontro con il produttore, l’illustrazione delle fasi produttive e un momento di degustazione per grandi e piccoli ospiti. Il calendario, ancora in via di definizione, si aprirà a inizio luglio con la prima visita dedicata alla frutta romagnola e alla sua trasformazione per proseguire poi con la ‘filiera del miele’, dell’uva, dell’olio, del latte, ecc.

In contemporanea, a partire da settembre, alla riapertura delle scuole, sempre al Mercato di Campagna Amica, partiranno anche gli incontri formativi sul tema dell’educazione civica-alimentare e della conoscenza personale pensati per tutta la cittadinanza e in particolare per i genitori.

Più informazioni su