Quantcast

A Bagnacavallo un laboratorio di cucina per donne straniere e italiane

Lunedì 20 giugno si è tenuto presso il centro sociale Amici dell’Abbondanza a Bagnacavallo il primo di due laboratori di cucina dedicati a donne straniere e italiane nell’ambito del progetto Tessere Legami dell’Unione dei Comuni della Bassa Romagna. La sindaca Eleonora Proni e gli assessori alle Politiche sociali Ada Sangiorgi e ai Servizi generali Alfeo Zanelli hanno portato il saluto dell’Amministrazione comunale, accanto alla coordinatrice Ilaria Santandrea della cooperativa Librazione che gestisce il progetto e a Francesca Negroni del Cif di Bagnacavallo.

Il primo laboratorio, di circa tre ore, era dedicato alla pasta fresca ed è stato tenuto dalle cuoche del centro sociale Amici dell’Abbondanza. Il prossimo, dedicato ad altri tipi e tecniche di pasta, è in programma lunedì 27 giugno dalle 9.30 alle 12 sempre al centro sociale Amici dell’Abbondanza.

cucina

Le interessate possono iscriversi agli incontri inviando un whatsapp al 389 1710729 (Ilaria).

“Tessere Legami” è un progetto incentrato sullo sviluppo della partecipazione attiva delle donne straniere nel tessuto sociale della Bassa Romagna, per promuovere la loro integrazione e inclusione nei contesti sociali. Promosso dall’Unione dei Comuni, il progetto si propone di definire e realizzare percorsi di integrazione, orientamento e formazione rivolti a donne immigrate e di potenziare l’integrazione socio-culturale della popolazione femminile straniera presente nel territorio.

cucina
cucina

 

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.