Cuoco Errante: al Circolo Aurora di Ravenna l’archichef siciliano Cristiano Amato preparerà il Cous Cous di pesce

Il Circolo Aurora ha una proposta gastronomica che si basa su una buona cucina locale con incursioni in altre regioni. Un punto di ritrovo per i soci, ai quali fornire anche esperienze diverse come il prossimo appuntamento, mercoledì 27 luglio alle ore 20,30, dove si avrà la possibilità di assaggiare un piatto simbolo di integrazione culturale ed enogastronomica: un piatto che arriva sulle coste di San Vito Lo Capo e Mazara del Vallo intorno all’800, grazie ai lavoratori immigrati dalle coste magrebine: il Cous Cous.

Da sempre la Sicilia è stata una terra accogliente e sensibile alle diverse culture che vi si sono radicate in secoli di storia, e il couscous di pesce , “U cùscusu” come viene chiamato in dialetto, rappresenta in qualche modo l’integrazione culturale e razziale di cui l’Isola è stata protagonista per millenni. Il couscous è un piatto che è più di una pietanza, è sinonimo di condivisione e amicizia, spiegano dal Circolo. Un siciliano non prepara il cuscus per due, o quattro persone, ma lo condivide con amici e parenti. Va detto che la lavorazione della semola (procedimento chiamato in dialetto ‘ncucciare), e il suo condimento a base di pesce, nulla hanno però a che vedere con la pietanza nordafricana.

Cristiano Amato, socio del Circolo Aurora, archichef (architetto) siciliano preparerà il Cous C0us di pesce con la più tradizionale delle ricette di Mazara del Vallo. La semola arriva direttamente dalla Sicilia incocciata a mano nella cuscusiera – in dialetto a pignatta du cùscusu – cioè una sorta di colapasta di terracotta verniciata, con il fondo piatto e il coperchio. Le ricette del couscous siciliano sono abbastanza simili: alla base c’è sempre la zuppa di pesce, ma può variare per la presenza di verdure e per la grandezza dei grani di semola. Al termine un bel Cannolo Siciliano: famosissimi in tutto il mondo, sono un tripudio di bontà… un cuore tenero di ricotta avvolto da una cialda croccante, sono la base di questo dolce, forse uno dei dolci più famosi di tutta la Sicilia, senza dubbio uno dei più amati.

  • Costo € 30,00 bevande escluse.  Info e prenotazioni 0544 262989, 327 2061248                          
  • Ingresso riservato ai soci del Circolo Aurora AICS.
  • Chi non fosse socio può richiedere la tessera dal costo di € 10,00 valida per 12 mesi.                                  
  • Sconto del 50% se ci si associa anche a Slow Food