Volley / Per Castellari Lugo vittoria per 3 a 0 contro Banca San Marino

Più informazioni su

Una nuova vittoria sigilla l’ultimo impegno casalingo di campionato per la CASTELLARI LUGO, che si impone sulle ospiti della BANCA San Marino per 3-0. Una partita dai due volti, con il primo set dominato in lungo e in largo dalle padrone di casa, che hanno disposto con una facilità disarmante delle avversarie, ed altri due set invece decisamente più combattuti, specialmente il secondo, che però sono entrambi finiti a favore delle lughesi, consentendo così di determinare il punteggio finale, appunto, di 3-0 per i colori biancoblù.

Con questa ennesima affermazione la CASTELLARI si propone così come principale candidata alla promozione diretta in serie B2, specialmente alla luce dei risultati maturati nelle ultime settimane e nella fattispecie, proprio in questo ultimo weekend. Erano infatti due i big match in programma questa settimana, quello appunto della CASTELLARI, prima, contro il SAN MARINO, quarto, e quello in cui il M.I. FATRO Ozzano, terzo, riceveva il CAFFE’ PASCUCCI Rimini, secondo. Proprio da quest’ultimo incontro è arrivata la sorpresa, ma non troppo a dire la verità, visto la striscia positiva delle padrone di casa, con l’Ozzano che, dopo un primo set ceduto alle ospiti riminesi, rientrava imperiosamente in partita piazzando un uno-due (set vinti 25-8 e 25-13) che stordiva il Rimini. CAFFE’ PASCUCCI che cedeva anche il terzo parziale per 25-19 e dava il via libera, e i 3 punti, alle padrone di casa che cosi si avvicinavano pericolosamente in classifica e soprattutto consentivano la fuga delle lughesi. Al termine della giornata, infatti, la classifica si allunga ulteriormente, con la CASTELLARI a dominare dall’alto dei suoi 27 punti (e 1 solo set ceduto in 9 turni!) e le altre ad inseguire. Rimane quindi fermo a 20 punti il CAFFE’ PASCUCCI Rimini mentre il M.I. FATRO Ozzano sale a quota 18. Ora quarta è l’OLIMPIA MASTER Ravenna a 17 (vittoriosa in casa per 3-0 nel derby contro le cugine della TEODORA) e guadagna il quinto posto il CLIMART Villanova (vittoria 3-1 casalinga contro il MONTEVECCHI Imola).Sempre più fanalino di coda il PGS Bellaria Bologna a quota 4.
La cronaca della gara di ieri si apre, come anticipato in apertura di articolo, con un set praticamente giocato solo dalle atlete di casa, capaci di annichilire le avversarie che subivano ben 4 aces e 3 muri punto solo in questo primo parziale. Aggiungiamo che le sammarinesi erano in grado di collezionare ben 5 errori in attacco e 3 in battuta e il quadro è presto delineato. In spolvero nel primo parziale, fra le fila lughesi, Alessandri autrice di 5 punti, con 1 muro ed 1 ace, ma era Cardia a siglare il punto del 25-11 che chiudeva il primo set.

Le ospiti però non ci stavano e nel secondo set dimostravano comunque di non trovarsi al quarto posto per caso. Il vantaggio nel punteggio rimaneva sempre in favore della squadra di casa ma la squadra di Benedetti non riusciva a piazzare lo strappo che avrebbe consentito di chiudere il secondo set senza intoppi. Sembrava che l’ace di Rizzo in battuta per il 18-15 potesse dare la spinta decisiva alle lughesi per chiudere la pratica ma le sammarinesi, dopo il time out chiamato dal loro tecnico Zanchi, reagivano nuovamente e dopo una buona serie in battuta di Zucchini, si portavano a condurre sul 21-22 quando coach Benedetti era costretto a chiamare a suo volta un time out. Il finale di set era abbastanza convulso. Prima un attacco ospite sanciva il 21-23 ma Rizzo, con una “7” chiusa nei 4 metri, rispondeva per il 22-23. Dopo l’attacco di Cardia del 23 pari, arrivava la prima chiamata arbitrale che innervosiva un po’ le ospiti, probabilmente per una invasione, ma che fruttava il 24-23 per la CASTELLARI. Un attacco sammarinese siglava il 24-24 ma il successivo errore ospite al servizio valeva il nuovo vantaggio: 25-24 Lugo. Altro attacco ospite e secondo set point annullato. Ci pensavano poi Cardia, con l’attacco del 26-25 e Alessandri a chiudere il match anche se il tocco del muro veniva chiamato out dal primo arbitro fra le vibranti proteste delle giocatrici ospiti, convinte che il pallone fosse ricaduto in campo. L’arbitro non sentiva ragioni e chiudeva il set per il 2-0 a favore della CASTELLARI.

L’epilogo del set caricava le ospiti che partivano a testa bassa nel terzo parziale e conquistavano un vantaggio iniziale fino al 4-6, prontamente ricucito sul 6-6. Un muro di Cellati valeva il sorpasso ma le avversarie rimanevano a stretto contatto. Errori un po’ da entrambe le parti (11 per squadra alla fine del set) mantenevano l’equilibrio nel punteggio fino a quota 18. Qui lo strappo era firmato Sabbioni, con 2 attacchi consecutivi, e Bina, che firmava il punto del 21-19. La partita praticamente terminava qui perchè ben 3 errori in fila delle sammarinesi valevano il match point per la CASTELLARI. Incontro che si concludeva quindi con un’altra chiamata arbitrale, probabilmente giusta ma sicuramente intempestiva, che sanzionava un fallo di formazione alla squadra ospite e che consegnava il match alle lughesi, che volavano così a +7 in classifica.

Per chiudere questo mese veramente impegnativo mancano ancora due uscite alle ragazze di Benedetti, la prima questo martedì per il ritorno dei quarti di Coppa E.R. contro il PROGRESSO SACE di Castel Maggiore (Palalumagni ore 21), già battuto all’andata per 3-1, mentre la seconda a Bellaria Igea Marina contro il ROMAGNA EST, penultimo in classifica, sabato 20 alle 20,45.

CASTELLARI LUGO – BANCA SAN MARINO 3/0 (25/11 – 27/25 – 25/19
LUGO: Bellettini 2, Alessandri 7, Cellati 7, Petroncini 9, Cardia 8, Rizzo 11, Sangiorgi (L), Bina 2, Sabbioni 5, Paganelli, Piovaccari, n.e. Gaddoni, All.Benedetti – V.All. Frega, Battute sbagliate 4 – ace 8, Muri 6.

SAN MARINO: Benvenuti, Parenti E. 12, Vannucci 3, Magalotti 8, Parenti C. 5, Zucchini 7, Antimi (L), Conti, n.e. Ridolfi, Muraccini, Tomasucci, Pedrella (L2), All.Zanchi – V.All.Passamonti.
Battute sbagliate 7 – ace 3, Muri 7.

Più informazioni su