Volley / La CMC Porto Robur Costa accede agli ottavi di finale di Challenge Cup, battuti gli estoni

Missione compiuta: con un altro 3 a 0 superati i campioni di Estonia del Bigbank Tartu

Più informazioni su

La squadra di Kantor ha faticato all’inizio del match e nella fase finale del secondo, ma in entrambi i casi ha piazzato il break giusto per incanalare la gara dalla propria parte. L’Europa attende ora la Cmc tra un mese ma nel frattempo i ravennati giocheranno tre match di Superlega e nelle prime due occasioni dovrà conquistare i punti necessari per accedere ai quarti di Coppa Italia.

Parte con decisione il Tartu, che acquisisce anche tre punti di margine con un Nommitsu scatenato prima di essere riavvicinato da un break di Renan. Gli ospiti, però, affondano i colpi a muro e costringono Kantor a chiamare time-out sul 5-9. La reazione arriva puntuale e con due muri di Cester e Renan la Cmc ottiene il primo vantaggio della sua gara sul 12-11.

Un paio di errori ospiti e l’ulteriore crescita di Renan (9 punti alla fine) danno il +3 a Ravenna sul 20-17, poi la Cmc va più in scioltezza ma riesce a chiudere solo al terzo set-ball grazie ad un fallo ospite indotto da un muro di Mengozzi. Secondo set con vantaggio esterno più effimero, perché la Cmc batte meglio ed allunga in progressione (12-8). Koumentakis accusa i soliti problemi al piede destro ed è costretto a riparare in panchina; entra Zappoli (che resterà in campo fino alla fine) ma dopo un primo set opaco adesso è Cebulj il principale terminale offensivo di una Cmc che tuttavia ha uno stop improvviso e con un break di 1-5 si vede superare di slancio (19-21) dagli estoni. Sul 22-23 l’orizzonte si complica ma prima Cebulj risolve una situazione scabrosa dopo ricezione difficile e poi Cavanna mette l’ace del 24-23. Il Tartu non molla e ribalta (24-25), conquista due set-ball e costringe Renan ad un break finale che dà la qualificazione a questo punto matematica alla sua squadra.

Nel terzo set Kantor inserisce Ricci per Cester, la Cmc non perde concentrazione e guida sempre piuttosto nettamente per chiudere proprio con ilo giovane centrale.

A gennaio quindi la Cmc sarà attesa dagli ottavi di finale della Challenge Cup contro i ceki del Dukla Liberec.
Le date probabili, da confermare ufficialmente, sono quelle del 14 gennaio a Liberec e del 21 dello stesso mese a Forlì.

Il parere di Andrea Bari: “Il Tartu ha giocato sicuramente meglio rispetto alla gara di andata e ci ha messo in difficoltà ma siamo stati bravi a reagire sempre. Vogliamo andare il più avanti possibile in Europa ma adesso siamo concentrati solo sul campionato”.

IL TABELLINO CMC-BIGBANK TARTU 3-0 (25-22, 28-26, 25-20)

CMC RAVENNA: Cebulj 17, Cester 3, Renan 19, Koumentakis 2, Mengozzi 5, Cavanna 2, Bari (L), Gabriele, Zappoli 5, McKibbin, Ricci 2, Jeliazkov. All. Kantor.

BIGBANK TARTU: Soo 3, Nommitsu 24, That 11, Trejal 3, Topalov 4, Kollo 8, Rikberg (L), Meresaar, Sintov. Ne: Viiber, Venno. All. Ojamets. Arbitri: Fuentes Barrasa (Spagna) e Kyriopoulou (Grecia).

Note. Ravenna: battute sbagliate 9, vincenti 3, muri 9, errori 6. Tartu: battute sbagliate 15, vincenti 4, muri 5, errori 7.

Più informazioni su