Quantcast

Autocross, il Ravenna International Off Road Circuit ospita il 1° Gran Prix Nazoil

Appuntamento il 29 e 30 luglio sulla pista di Ca' Bianca a Borgo Faina

Più informazioni su

Lo si può già considerare un record: 72 vetture iscritte ad una gara che debutta nel mondo internazionale dell’Autocross e della Velocità su Terra italiana non si vedono tutti i giorni ma a Ravenna succede anche questo.

Sabato e domenica, 29 e 30 luglio, infatti, il Ravenna International Off Road Circuit ospiterà il 1° Gran Prix Nazoil valido per il Campionato Italiano Velocità su Terra ACI, per il Campionato Central Europe Zone di Autocross, oltre che per il titolo Austriaco di specialità e anche per quello Slovacco.

Le iscrizioni in queste ultime due settimane sono arrivate numerosissime e non si fermano ancora, tanto è vero che anche questa mattina altri tre piloti si sono iscritti, proprio sul filo di lana. Cinque le categorie costituite per la gara suddivise fra Touring Autocross – TAX – 1600cc 2 ruote motrici e 2000cc 4 ruote motrici, Kart Cross, Buggy 1600, e Super Buggy e la più numerosa anche in questa occasione, come già in altre gare, è quella del Kartcross che porterà a Ravenna ben 25 piloti.

Subito dopo, in termini numerici, viene la classe regina, quella dei SuperBuggy che vede al via fra gli altri anche il padrone di casa, Giovanni Trincossi, deus ex machina della pista di Ravenna. I SuperBuggy in pista saranno 15 e fra loro figurano anche piloti ungheresi ed austriaci, oltre che italiani naturalmente.

Otto le nazionalità rappresentate in pista e proprio per questo l’organizzazione, la Sadurano Motorsport e lo stesso Trincossi, stanno pensando ad una presentazione in grande stile con tanto di sfilata delle Nazioni, proprio in pista davanti al pubblico che dovrebbe accorrere numeroso ad assistere allo spettacolo.

Nel grande paddock della pista di Ca’ Bianca a Borgo Faina intanto è già arrivato il primo team che ha parcheggiato domenica sera il suo motorhome a ridosso della nuovissima pista: si tratta dei Cechi della squadra ‘Stetina-Dekra’ quella che supporta Trincossi nel Campionato CEZ. In questi prossimi giorni sono attesi altri equipaggi stranieri che arriveranno con qualche giorno di anticipo appunto, curiosi di vedere da vicino la nuova pista e ansioni anche di farsi qualche giorno al mare, sulla Riviera Romagnola.

Più informazioni su