Quantcast

DODGEBALL / Finali Campionato Italiano vinti dalle Ravenna Diablos X e dai Ravenna Diablos A

Più informazioni su

Il campionato nazionale più grande d’Italia, che porta le firme congiunte dell’indefesso staff di Dodgeball Italy e dello CSAIn, ha messo in mostra a Ravenna la sua parte più scintillante con gli attesi Playoffs, disputatisi sabato 13 aprile, valevoli per la conquista del titolo iridato per le categoria femminile e open misto.

L’evento è stato inaugurato dalla cerimonia d’apertura, durante la quale sono state presentate le squadre coinvolte nella manifestazione, ben 18, divise in 12 maschili e 6 femminili, provenienti da quattro regioni d’Italia (Emilia Romagna, Veneto, Lazio e Sardegna). La stessa si è conclusa con le parole dell’assessore allo sport Roberto Fagnani, ormai un habitué degli eventi Dodgeball Italy, sempre disponibile a calarsi nella realtà sportiva locale e nazionale, come conferma il sostegno fornito con la compartecipazione all’evento del Comune di Ravenna.

La giornata è stata scandita dalle tante partite in programma, 12 ore di dodgeball dove a farla da padrone sono stati lo spettacolo, lo stile e il talento dei partecipanti, esaltato dai campi gentilmente offerti da Merli Sport, sponsor di Dodgeball Italy.

Nel femminile la vittoria è stata conquistata dalle campionesse della regular season: le Ravenna Diablos X, che hanno sconfitto, in una partita molto più equilibrata delle aspettative, le Ravenna Diablos Y. Completano il podio le Ravenna Diablos Pi Greco, impostesi sulle Fenici nella finale terzo quarto posto, seguite dalle Ravenna Diablos Z e delle Sky Globefish.

Nel maschile, dopo una finale combattuta e dall’ esito incerto, i Ravenna Diablos A si sono laureati campioni, sconfiggendo i Ravenna Diablos Gamma.

Proseguendo nella classifica i Ravenna Diablos Omega concludono il campionato al terzo posto, ai danni dei Ravenna Diablos Sigma. Seguono nell’ordine White Globefish (Cagliari), Royal Globefish (Cagliari), Pegasus Prime (Velletri), Marina Marines, Bologna Bulls, Ravenna Diablos Delta, Padova Pitbulls e Pegasus Gold (Velletri).

In coda ai playoffs il pubblico ha potuto godersi le Royal Rumble (due match in cui i giocatori del torneo si sono sfidati in tutti contro tutti divisi per categoria), degustando le leccornie del food truck è Muderì, uno dei main sponsor della competizione, a piena disposizione per tutti gli appassionati di dodgeball e di pasta fresca.

L’evento è proseguito presso un altro dei prestigiosi sponsor Dodgeball Italy: I GinGini, il cui intero locale è stato riservato ai giocatori e allo staff della manifestazione, tutti presenti per animare la serata fino a tardi.

La degna conclusione di questa full immersion di dodgeball è avvenuta solamente domenica al Boccon Divino, elegante ristorante di Bagnacavallo, in cui un ricco buffet, ricercati primi e dolci golosi hanno accompagnato la cerimonia di premiazione e la proiezione delle giocate più sensazionali e di quelle più comiche della regular season. I presenti non hanno potuto che emozionarsi e divertirsi con le continue sorprese che lo staff DodgeballItaly ha proposto: tra canzoni, video e premi inaspettati che non potevano non lasciare tutti quanti di stucco.

Una conclusione come meglio non si poteva chiedere, per un’annata che ha nuovamente alzato le aspettative di giocatori e fan dello sport, ansiosi di vivere un altro evento come questo, che ha ampiamente coinvolto la comunità locale, attraverso l’eccezionale collaborazione con Comune e imprese sul territorio.

Più informazioni su