ARRAMPICATA / Francesca Vasi e Filippo Maresi di Istrice di Ravenna convocati al raduno premondiale

Più informazioni su

Continuano le soddisfazioni e i riconoscimenti per la scuola di arrampicata veloce dell’Istrice Ravenna che si è vista recapitare, in questo weekend, la lettera di convocazione al raduno premondiale per i suoi due atleti di punta.

Francesca Vasi e Filippo Maresi partiranno infatti nel prossimo weekend alla volta del Centro Federale di Arco, sul Garda trentino, dove inizierà la preparazione specifica per la competizione mondiale che si svolgerà, sempre in terra trentina, alla fine di agosto e per la quale sono attesi più di mille atleti provenienti dai cinque continenti.

Nello Speed Climbing è solo la velocità a contare; chi supererà nel minor tempo i 15 metri in leggero strapiombo della parete omologata dall’IFSC (International Federation of Sport Climbing) sarà il Campione del Mondo. Nelle qualificazioni gli atleti corrono solo contro il tempo per guadagnare l’accesso ai sedici posti dei turni di finale.

Nei turni successivi si affrontano in una successione di testa a testa su due itinerari eguali e paralleli con eliminazione diretta. Parete ed itinerario nella prova Speed sono gli stessi in tutte le prove riconosciute dall’IFSC, così da poter confrontare i risultati e stabilire il record del mondo. Attualmente i record assoluti appartengono all’atleta Iraniano Reza Alipourshenazandifar 5’48 e all’atleta Russa Iuliia Kaplina ed alla francese Anouk Joubert con 7’ 32.

L’Istrice Ravenna, oltre alla Vasi e Maresi, già più volte medagliati in competizioni nazionali ed internazionali, può vantare una squadra giovanile speed di tutto rispetto nella quale trova posto, ad esempio, anche il neo campione italiano Under 14 Ludovico Borghi.

Attualmente gli atleti velocisti ravennati, per l’assenza di una struttura speed a Ravenna, si allenano nel periodo estivo presso la scuola Carchidio Strocchi di Faenza che invece dispone di una struttura outdoor idonea ed omologata in tal senso, mentre durante il periodo invernale sono costretti a spostamenti verso Milano o Trento.

Più informazioni su