Quantcast

Alfonsine. Parla Andrea Manara: “È sempre un onore vestire questa maglia”

Più informazioni su

Il ragazzo coi capelli rossi è felice: è tornato nuovamente a casa, ad Alfonsine. Sono passati anni quando lasciò la società per cominciare l’avventura nel professionismo, e tanti alfonsinesi lo ricordano ancora, poco più che bambino, mentre giocava al Brigata Cremona. Ma la vita riserva sempre sorprese: Andrea è di nuovo qui, è cresciuto, è maturato, è stato al Cesena, poi alla Spal, quest’anno lo passerà qui nella sua Alfonsine.

Andrea, come ti senti sapendo che passerai quest’anno nella squadra in cui giocavi quando eri piccolo? Avresti mai immaginato di tornarvi?

“Innanzitutto sono molto contento di poter ritornare a giocare nella squadra in cui è iniziato tutto: ho bellissimi ricordi, e mi impegnerò per essere all’altezza di questa nuova avventura. Non pensavo di tornarci così presto, ma è sempre un onore vestire questa maglia; mi auguro di vivere un anno pieno di soddisfazioni e di poter crescere e imparare dai miei compagni più esperti.”

Dopo averci lasciati, hai giocato in due squadre professionistiche: cosa puoi dirci di questa tua esperienza?

“Negli ultimi cinque anni ho avuto l’opportunità di giocare in squadre professionistiche, dalle quali sono cresciuto molto dal punto di vista umano e calcistico. La mia esperienza è stata fondamentale e mi ha trasmesso una grande cultura del lavoro.”

Per gli alfonsinesi è un vero piacere poterti riabbracciare: cosa prometti loro per la prossima stagione?

“Per la prossima stagione posso sicuramente dire che mi metterò completamente a disposizione e farò di tutto per raggiungere il nostro obiettivo. Mi sento di promettere grande impegno e professionalità.”

A cura di Alex Caravita

Più informazioni su