L’Italia Under 21 culla il sogno mondiale. Determinanti fin qui i tre ravennati Cortesia, Lavia e Recine

L’Italia Under 21 vola in semifinale ai Mondiali di categoria in corso di svolgimento in Bahrein a suon di vittorie. Dopo aver dominato la prima Pool battendo per 3-0 Canada, Polonia e Brasile, gli azzurrini del ct Monica Cresta si sono ripetuti nella seconda Pool, superando con identico risultato i padroni di casa (25-10, 25-15, 25-13), l’Iran per 3-1 (25-23, 25-22, 20-25, 31-29) e infine l’Argentina per 3-0 (25-21, 25-13, 25-19).

E anche in queste tre vittorie della seconda fase c’è il timbro dei tre giocatori della Consar Ravenna. Lorenzo Cortesia è stato il secondo miglior marcatore con 9 punti (e ben 7 muri vincenti) contro il Bahrein, Daniele Lavia ha giganteggiato contro l’Iran mettendo a segno 24 punti (con 4 muri e 3 ace), ben supportato da Francesco Recine, autore di 14 punti (Cortesia si è confermato a quota 9), mentre contro l’Argentina i migliori marcatori sono stati i due nuovi giocatori di Ravenna, Recine e Cortesia, autori di 10 punti a testa (Lavia ne ha segnati 7).

E’ Daniele Lavia a raccontare le sensazioni e emozioni del gruppo azzurro dopo questi due gironi di qualificazione che riportano l’Italia Under 21 in una semifinale mondiale a distanza di sei anni: nel 2013 ad Ankara gli azzurri chiusero al terzo posto.

“Finora è stata un’esperienza molto positiva. Volevamo riscattarci dall’Europeo in cui non ci siamo espressi al meglio e siamo arrivati qui in Bahrein con questa voglia e con queste motivazioni. Con il passare dei giorni e delle partite vinte, siamo riusciti ad acquisire più fiducia e consapevolezza. Arrivati a questo punto le aspettative sono tante, come è giusto che siano. Essendo per questo gruppo l’ultimo mondiale vogliamo spingerci più in alto possibile. Io poi ci aggiungo una soddisfazione personale in più per l’orgoglio di tenere alto il nome di Ravenna. Conosco bene da anni sia Recine che Cortesia e non ho mai dubitato della loro forza. Come me, stanno facendo un bel mondiale e questo rafforza la validità delle scelte che la società da tempo fa sui giovani, a cui dà opportunità importanti”.

Oggi giornata di riposo, poi domani, venerdì 26 luglio, alle 15.30 (le 16.30 in Bahrein) di nuovo in campo per la semifinale contro la Russia, che ha vinto dieci edizioni del mondiale di categoria. Nell’altra semifinale si affronteranno Brasile e Iran, entrambe già sconfitte dagli azzurrini. Sabato 27 luglio le due finali.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Pio

    Complimenti a questa società che all’inizio di ogni stagione riparte quasi da zero lanciando giovani promettenti…sembra l’Atalanta della pallavolo!Bravi!