Doppio podio sfiorato ai mondiali “speed” dagli atleti della Carchidio Strocchi di Faenza

Si è conclusa la settimana mondiale giovanile di arrampicata sportiva ad Arco (TN), su quelle stesse pareti che hanno visto più volte i ragazzi della Carchidio Strocchi di Faenza gareggiare nelle competizioni nazionali. Contro campioni provenienti da ogni parte del mondo, i faentini seguiti dai tecnici Aldo Reggi e Stanislao Zama, hanno ottenuto risultati di tutto rispetto accarezzando sogni di medaglia nella speed, grazie a Giulia Randi (Youth A) in campo femminile con la miglior prestazione personale e Marco Rontini (Youth B) in quello maschile. Oltre ai quarti posti appena menzionati, Gabriele Randi (Juniors) ha conquistato l’undicesima piazza ed Erica Piscopo la tredicesima.

Significativo anche il diciassettesimo posto in Lead di Giovanni Placci (Junior), una specialità e una categoria alquanto affollate di pretendenti. Completa infine la performance romagnola, il quinto posto in Speed di Francesca Vasi (Juniors) atleta delle Istrice Ravenna.