Cappelletti è indigesto, il Vicenza abbatte la trincea giallorossa

Più informazioni su

Il Ravenna scende nella tana della capolista con piglio ed attenzione, concedendo pochissimo al Vicenza. Nel primo tempo una grande occasione per Martorelli poi costretto ad uscire. Nella ripresa l’inserimento di Giacomelli aumenta la pressione dei padroni di casa che trovano il jackpot con Cappelletti.

La cronaca del match vede al 6’ il Vicenza subito pericoloso con Guerra che a sinistra mette un pallone velenoso a rientrare che non trova nessun compagno a deviare. Il pubblico del Menti spinge spinge i biancorossi ma è Purro che interrompe le trame dei padroni di casa ed al 13’ ribalta il fronte del gioco e conclude a rete, la palla è alta. Partita adesso in equilibrio, anzi, al 26’ colossale occasione per il Ravenna, iniziativa di Ricchi, il suo cross basso viene deviato prima da Giovinco poi sulla respinta arriva Martorelli ma il suo tiro a due passi dalla rete è respinto da Cappelletti in angolo.

Il Vicenza non sta a guardare e ci prova di testa con Guerra su cross di Bruscagnin, ma il pallone esce a lato. Allo scadere nuova occasione da calcio d’angolo per Cappelletti ma la sua incornata è alta.

La ripresa si apre con il Ravenna che, dopo avere già perso Papa è costretto anche a sostituire Martorelli, mentre Di Carlo si gioca la carta Giacomelli. E’ proprio il 10 biancorosso che al 12’ parte in contropiede e trova al tiro Guerra, Spurio chiude in angolo con sicurezza.

Il Vicenza preme ed al 23’ passa, respinta della difesa giallorossa sulla quale si avventa Cappelletti con un rasoterra potente e preciso che bacia il palo non dando scampo a Spurio. I giallorossi ci provano subito con una bella iniziativa di Nigretti che centra un pallone rasoterra che attraversa tutta l’area piccola senza che nessuno possa ribadire in rete. La partita continua ad essere avvincente ma non produce altre occasioni, i padroni di casa mettono in campo la propria qualità e riescono ad arginare i tentativi di trovare il pareggio del Ravenna

Le dichiarazioni di Foschi al termine della gara: “Abbiamo concesso sicuramente il possesso, ma occasioni da gol no, anzi la più clamorosa nel primo tempo l’abbiamo avuta noi quando a mezzo metro dalla porta non siamo riusciti a metterla dentro. Alla fine abbiamo concesso dei cross, ma il mio portiere grandi parate non ne ha fatte. Siamo stati compatti per cercare di partire in contropiede, sapevamo che non potevano venire a Vicenza a fare la partita. Purtroppo anche oggi siamo stati costretti a fare due sostituzioni per infortunio e questo ci ha limitato, infatti nel secondo tempo non siamo più riusciti a ripartire.”

L.R. Vicenza – Ravenna Football Club 1913: 1 – 0

L.R. Vicenza: Albertazzi, Bruscagnin, Padella (39′ st Pasini), Cappelletti, Barlocco, Rigoni (30′ st Emmanuello), Scoppa (1′ st Giacomelli), Cinelli, Vandeputte (27′ st Zonta), Guerra, Arma (27′ st Saraniti). A disp.: Pizzignacco, Bianchi, Bizzotto, Liviero, Zarpellon, Marotta, Pontisso. All.: Domenico Di Carlo.

Ravenna Football Club 1913: Spurio, Ricchi (10′ st Nigretti), Ronchi, Martorelli (1′ st Pellizzari), Nocciolini, Purro, D’Eramo, Jidayi, Giovinco, Papa (37′ pt Selleri), Lora (28′ st Raffini). A disp.: Cincilla, Fyda, Sabba, Fiorani, Sirri, Mustacciolo. All.: Luciano Foschi.

Reti: 26′ st Cappelletti. Note: Ammoniti: Pellizzari, Purro, Bruscagnin.

Più informazioni su