Quantcast

L’OraSì vince il derby contro Forlì per 86 a 73 scatenando il pubblico

L’OraSì si regala un Natale di festa, vincendo il derby contro Forlì 86-73. Attenzione ai dettagli, collaborazione tra i giocatori, intensità difensiva hanno permesso alla squadra di coach Cancellieri di tenere bene il campo dal primo all’ultimo minuto, mettendo energia in ogni zona. Un’altra vittoria di gruppo, la settima al Pala de Andrè, la sesta consecutiva.

Ravena scende in campo con Potts, Thomas, Chiumenti, Marino e Sergio. Forlì con Rush, Kitsing, Marini, Oxilia e Benvenuti. L’intensità dell’avvio è pazzesca, non si segna per tre minuti e mezzo, poi Potts prima e Oxilia subito dopo fanno vibrare il Pala de Andrè. Dopo la metà del tempo entrano Marco Venuto e Mikk Jurktamm da una parte, Giachetti e Bruttini dall’altra, Thomas mette i suoi primi punti (13-9) poi esce per Treier, che si fa sentire subito in difesa. Giachetti mette la tripla del pareggio, imitato da Jurkatamm (16-13). Potts ancora da tre chiude sul 19-14 un primo quarto ricco di energia. Ravenna arriva sul 25-15 con 6 punti di Treier e Seck in evidenza in difesa. Forlì rosicchia dalla lunetta (25-19) ma Marino segna da tre, subisce fallo e mette il libero del 30-19, poi Kaspar Treier sbaglia un canestro, recupera palla e mette, caparbio, il 32-20, timeout Dell’Agnello.

OraSì basket ravenna 2019

L’OraSì aumenta l’intensità, altra tripla di Marino (35-20) poi Thomas schiaccia su assist di Venuto, Ravenna 41-26. Si va all’intervallo sul 42-30.
Nel terzo quarto l’OraSì arriva a +16 con un bel canestro di Thomas (50-34), Forlì si aggrappa al suo miglior uomo, Bruttini e a Giachetti e ricuce fino al 50-41 per il timeout coach Cancellieri. Mini parziale di 7-2 OraSì, chiuso da una tripla di Venuto (57-43) e successivo timeout Dell’Agnello. Si va all’ultimo intervallo sul 60-51.
Canestro e fallo per Tommaso Marino (63-51), che poi mette la terza tripla di giornata (68-57). Ravenna non smette di spingere e sull’asse Jurkatamm-Venuto vola 71-57. Rientra Thomas che si fa subito largo sotto canestro, prima che Potts dalla lunetta sigli il + 20 (79-59). Gli ultimi tre minuti registrano una nuova tripla di Thomas, una schiacciata di Chiumenti e, negli ultimi secondi, l’ingresso in campo di Farina, Zanetti e Bravi. Finisce 86-73. Ravenna mantiene l’imbattibilità casalinga, vince la sesta partita consecutiva e resta prima in classifica nel tripudio del suo fortino, che canta “Cancellieri uno di noi”.

Coach Cancellieri: “Abbiamo vinto una partita difficile, contro una squadra che come noi aveva un ruolino di marcia importante. Siamo stati bravi a contenerli dall’inizio e quando abbiamo portato la gara sui binari di una partita normale, dimenticando la vittoria dell’andata al rush finale che poteva rappresentate un motivo di rivincita per loro, siamo riusciti a fare una partita più solida. Difensivamente abbiamo contenuto tutte le situazioni di uno contro uno dei loro giocatori più rappresentativi, pur peccando a rimbalzo. In attacco, quando Forlì ha iniziato con i suoi cambi difensivi, siamo stati bravi a non fermare la palla, ad attaccarli e non bombardarli da tre come all’inizio e impedire di farli rientrare, grazie alla capacità di giocarcela in maniera semplice. Una bella soddisfazione aver vinto entrambi i derby, quello di oggi con una bella atmosfera anche sugli spalti”.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Fabio

    È stata una giornata indimenticabile.
    Grazie sono emozioni che rimarranno per sempre. Fino alla fine Forza Ravenna

  2. Scritto da Lucio

    Grazie ragazzi! siete stati spettacolari!