Un’OraSì Ravenna da applausi sbanca Ferrara

L’OraSì Ravenna con una prova intelligente e grintosa da parte di tutta la squadra vince sul difficile campo di Ferrara, su cui nessuno era riuscito a vincere prima di questa sera, terminando il 2019 con un successo di prestigio. Finisce 69-88.
Una partita gagliarda, di grande sostanza e sacrificio per i giallorossi, bravi a restare a contatto in un primo quarto molto falloso, che toglie anzitempo dalla contesa coach Cancellieri per un doppio tecnico. E nel momento più complicato, sul -9 a inizio secondo quarto, trovano compattezza dalla panchina per ricucire lo svantaggio, riportarsi avanti con carattere, per non mollare la presa fino alla fine. Anche la situazione falli, che ha limitato Thomas a meno di 20 minuti sul parquet, certifica il grande lavoro del team.

La partita

OraSì in campo con Potts, Thomas, Chiumenti, Marino e Sergio. Ferrara risponde con Wiggs, Vencato, Fantoni, Baldassarre, Ebeling. Il primo canestro è di Sergio, poi Ferrara allunga 10-2. A metà tempo entra Treier per Thomas, già gravato di due falli. Una rubata a metà campo di Marino e Chiumenti lancia Potts per il 10-9, poi la prima tripla giallorossa di giornata, firmata da Marino, vale il pareggio a quota 12, mentre quella di Potts il primo vantaggio OraSì (13-15). Cancellieri viene espulso per un doppio tecnico sul finire del primo quarto, che si chiude 25-21.
Ravenna arriva al bonus dopo due minuti del secondo periodo, Ferrara va sul 30-21, timeout OraSì. Thomas rientra dalla panchina dopo quasi 10 minuti e mette subito due canestri, Seck si fa sentire in difesa, poi Venuto e Marino da tre riportano avanti Ravenna (30-31). Thomas chiude il parziale di 0-13 (30-34), la partita non ha pause, Ravenna trova i canestri di Potts e si arriva all’intervallo lungo sul 38-47.
Il botta e risposta prosegue al rientro dagli spogliatoi, Thomas commette il suo quarto fallo, Ferrara si riavvicina (52-56) poi una tripla di Treier la riallontana (52-61), timeout coach Leka. Ravenna spinge sull’acceleratore e chiude il quarto in vantaggio 54-65.
Una combinazione estone Jurkatamm-Treier vale il 56-70, poi Potts dall’arco e Venuto per il massimo vantaggio OraSì (58-76). Il timeout di Bulleri sul successivo canestro ferrarese certifica la concentrazione dei giallorossi, che ritrovano Thomas per gli ultimi 4 minuti e sono suoi i canestri del +20 (60-80). Quinto fallo di Treier per i giallorossi, che non mollano un pallone negli ultimi 5 minuti e chiudono con autorità, 69-88 per la felicità dei 300 tifosi ravennati al seguito.

“Di solito non mi soffermo su questo aspetto – commenta coach Cancellieri – ,ma oggi voglio sottolineare come il calore del nostro pubblico, che ci ha seguito in gran numero, ci abbia fatto sentire in casa, sostenendola fino alla fine. La nostra squadra ha fatto una partita solidissima e di grande intensità contro una squadra altrettanto solida, devo fare i complimenti a tutti”
Coach Bulleri: “Il lavoro fatto in settimana ci permette di arrivare pronti alle partite, anche se non è mai scontato giocare con l’intensità richiesta. Oggi voglio sottolineare la prova del collettivo, i 21 assist, il gioco di squadra, e il fatto che i giocatori abbiano continuato a passarsi la palla fino alla fine”.

I risultati

Feli Pharma Ferrara: Wiggs 20, Vencato 4, Fantoni 2, Ramazzotti NE, Baldassarre 9, Beretta 3, Panni 10, Buffo 2, Balducci NE, Ianelli NE, Campbell 13, Ebeling 6. All.: Leka. Assistente: Carretto.
OraSì Ravenna: Farina NE, Potts 25, Jurkatamm 2, Thomas 21, Chiumenti 3, Marino 10, Zanetti NE, Treier 14, Venuto 9, Seck, Sergio 4, Bravi NE. All.: Cancellieri. Assistenti: Bulleri, Taccetti.
Parziali: 25-21, 13-26, 16-18, 15-23.
Arbitri: Masi, Gagno, Pellacani.
Ferrara: da due 14/29, da tre 8/23, 32 rimbalzi.
Ravenna: da due 25/37, da tre 19/31, 35 rimbalzi.