My Mech Cervia ko in casa col San Marino

Più informazioni su

L’exploit del San Marino ha colto di sorpresa la My Mech Cervia. Le gialloblù hanno infatti lascito l’intera posta casalinga alle titane, che si sono imposte 0-3 (22-25, 15-25, 21-25) nel match valido per la seconda giornata di ritorno del campionato di serie C femminile.

Coach Briganti è partito con Murer in regia, Magnani opposta; Petrarca e Di Fazio schiacciatrici; Caniato e Villa centrali; Ravaioli libero per la ricezione e Pappacena per la difesa. L’avvio del primo set è stato incoraggiante (8-4), poi però, le ospiti hanno rimontato il passivo, imprimendo al match un ritmo molto alto (13-16). La My Mech ha ‘tenuto’ fino al 19-21, ma al momento di sferrare l’attacco decisivo, si è trovata di fronte un avversario insuperabile (22-25).

Nel secondo parziale le gialloblù hanno accusato il colpo (5-8 e 9-16), lasciando strada alle avversarie (14-21), che si sono aggiudicate il parziale 15-25.

Nel terzo set, coach Briganti ha cambiato la diagonale di schiacciatrici, inserendo Colombo e la capitana Agostini. La My Mech è rientrata in partita (6-8), ma si è sempre trovata ad inseguire (13-16 e 16-21). Alle ospiti è bastato dunque mantenere il ‘cambio palla’ per portare a casa la vittoria piena.

L’occasione per riprendere il filo del discorso è comunque dietro l’angolo. Sabato prossimo infatti, la formazione cervese sarà ospite del Riccione che viaggia al terzultimo posto in zona retrocessione.

Il tabellino:

My Mech Cervia-San Marino 0-3

(22-25, 15-25, 21-25)

MY MECH CERVIA: Agostini 7, Magnani 2, Villa 10, Colombo 1, Petrarca 2, Di Fazio 4, Caniato 10, Murer 3, Ravaioli (L1), Pappacena (L2); ne: Fontana, Zatti, Proietti De Marchis. All. Briganti.

SAN MARINO: Fioreucci, Magi, Muraccini, Parenti, S. Pasolini, Piscaglia, Ridolfi (L1), Simoncini, Stimac, Tura; ne: Mattei, A. Pasolini (L2), Zagrodna. All. Renzi.

Arbitri: Comandini e Crescentini.

La classifica: dopo la quattordicesima giornata (la prima è promossa in B2; seconda e terza ai playoff; le ultime 4 retrocedono in D): Bellaria 33; Cattolica 32; Massa Lombarda 25; Forlì, Acsi Ravenna, San Marino 23; Budrio 22; My Mech Cervia 21; Savignano sul Rubicone 16; San Martino in Strada 13*; Riccione 12; Academy Ravenna 9; Teodora Ravenna 0.

(* = una gara in meno)

Più informazioni su