Lo Spitfire Contest si farà. La sfida di break dance si terrà nella spiaggia del Marina Bay a Marina di Ravenna

Lo Spitfire Contest si terrà anche quest’anno. L’iniziativa, oramai appuntamento fisso per tutti gli appassionati di break dance, ravennati e non, è in programma sabato 29 agosto. Cambia la location, che quest’anno sarà la spiaggia del Marina Bay a Marina di Ravenna. Spitfire Contest Beach Edition, una notizia nella notizia, nell’anno del coronavirus. “Temevamo di non poter organizzare la 7^ edizione dello Spit Fire, invece ce l’abbiamo fatta” racconta con soddisfazione Viera Lunardini, assieme al marito Stefano, cuore e anima del contest di break dance dedicato al giovane B-boy Alessio Lunardini, giovanissimo campione di break, scomparso tragicamente in seguito ad un incidente stradale a Ravenna, nel maggio 2014.

“Ci siamo detti: proprio in un anno difficile come questo, dobbiamo e vogliamo fare qualcosa per sostenere i giovani, perché sono loro il futuro e meritano solo cose belle. Così abbiamo pensato a quale potesse essere la soluzione e l’abbiamo trovata: una modalità nuova e “sicura”, perché all’aria aperta e con tutte le necessarie sanificazioni anti-covid”.
All’esterno dello stabilimento balenare Marina Bay sarà allestito il dance flore, in un’apposita area adibita e segnalata. Il dance flore sarà igienizzato dai volontari al temine di ogni performance, b-boy e b-girl dovranno disinfettarsi le mani prima di ballare. “Tutto ciò comporterà tempistiche più lunghe e quindi non abbiamo avuto altra scelta se non quella di ridurre il numero di battle. Quest’anno avremo tre categorie, 1vs1 under 14 break dance, 1vs1 open break dance e 2vs2 mixed style open.” spiega Viera.

“Immagino che i ragazzi saranno molto gasati, con la voglia di dare il massimo, dopo mesi di lock down, palestre chiuse e con i principali appuntamenti di hip hop annullati. Stiamo ricevendo tante telefonate di giovani b-boy interessati all’iniziativa – racconta -. Le iscrizioni avverranno direttamente il 29 agosto, e a tutti chiederemo di firmare un modulo anticovid, dove attestano di non avere febbre nè di aver avuto contatti con persone positive negli ultimi 14 giorni”.

“I giovani hanno sempre voglia di ballare e lo scopo dello Spit Fire Contest è quello di aiutarli – sottolinea la Lunardini -. Anche quest’anno in palio ci saranno premi importanti, grazie alla generosità dei nostri sponsor. A differenza del passato purtroppo però il vincitore della “1vs1 under 14 break dance” non potrà parteciperà alla Battle Pro in Francia, grande baby-evento mondiale di break dance, annullato per le misure anticovid”.

“Questa 7^ edizione dello Spit Fire contest è per noi davvero molto speciale – conclude Viera -. In tanti non credevano che ce l’avremmo fatta. Noi invece ci siamo sentiti più responsabilizzati perché lo spirito dello Spit Fire è dare speranza, soprattutto di fronte a ciò che di brutto accade”. Il nostro motto è “Con Alessio creiamo il futuro” e vogliamo diffondere proprio il suo spirito battagliero”.

A ridosso dello Spit Fire Contest si terrà la conferenza stampa ufficiale, durante la quale verranno diffuse ulteriori info. Nel frattempo, è possibile  consultare la pagina facebook   https://www.facebook.com/events/2895317627357674