Giovanissimi ravennati sul podio al Campionato Italiano di Skateboard Junior foto

Giovanissimi ravennati sul podio al Campionato Italiano di Skateboard Junior. Il 17 e 18 ottobre si è svolto presso il Captain Skatepark di Comacchio il Campionato Federale FISR assoluto Italiano di Skateboard Junior 2020 per la disciplina Park (bowl) con giovanissimi partecipanti da tutta Italia. Le categorie di gara erano tre per i Maschi e tre per le Femmine nel rispetto delle seguenti fasce di età: Baby 5–7 anni, Kid 8–10 anni e Young 11–13 anni.

Giovanissimi skater ravennati sono stati tra i protagonisti dell’evento salendo su diversi podi: Alessandro Morigi, 7 anni, secondo nella categoria Baby Maschile; Matilde Fanelli, 11 anni, prima nella categoria Young Femminile; Nicola Morigi, 11 anni, primo nella categoria Young Maschile.

Questi giovani talentuosi militano nell’Associazione Sportiva Marianna Skatepark, l’asd che gestisce le strutture dello Skatepark di Mezzano ma per allenarsi e progredire di livello sulle Bowl i nostri skaters sono costretti a spostarsi per skateare con costanza presso le strutture di Bologna,  Fano (PU) ed ovviamente Comacchio (FE) in quanto sul nostro territorio non esistono strutture adeguate per la pratica dello skateboarding.

A Nicola è stato consegnato a Comacchio, come trofeo, un mosaico realizzato dal mosaicista Luca Barberini del laboratorio Koko Mosaico di Ravenna che a inizio stagione è stato incaricato dalla Federazione di realizzare tutti i trofei e le grafiche dell’artwork che stanno accompagnando i principali eventi di skateboard 2020 in Italia, quindi un’altra nota di merito per la città anche da questo punto di vista.

Sempre alla gara di Comacchio si sono distinti altri tesserati dell’asd Marianna Skatepark: Nicolò Bondi, 10 anni di Cesenatico, primo nella categoria Kid Maschile; Jacopo Brighi, 13 anni di Cesena, secondo nella categoria Young Maschile; Maicol Fantini, 13 anni di Forlì, terzo nella categoria Young Maschile; Natan Morcio, 12 anni di Russi, quinto nella categoria Young Maschile.

Matilde Fatelli, inoltre, ha ottenuto ottimi piazzamenti anche alle precedenti gare ancora più prestigiose: il Campionato assoluto Italiano di Skateboard disciplina Park svoltosi a Fano e disciplina Street svoltosi a Genova dove si è piazzata terza ad entrambe le competizioni nella categoria Open femminile, eventi valevoli come punteggio della pre-qualifica olimpica per Tokio 2021.

Anche il fratello di Matilde, Filippo, 13 anni di Ravenna, ha ottenuto il sesto posto a Fano e il nono a Genova ma non ha potuto partecipare all’evento di Comacchio, dove sarebbe stato tra i favoriti della sua categoria, a causa di un infortunio al piede.

“Lo Skateboarding continua a crescere di popolarità in maniera esponenziale e nonostante la città di Ravenna abbia un trascorso trentennale con atleti (fratelli Zattoni) ed eventi organizzati di fama internazionale (più edizioni della manifestazione Slam Trick di Marina di Ravenna), ad oggi mancano totalmente strutture per questa disciplina”  commentano  i componenti dell’Associazione Marianna Skatepark, che pochi giorni fa hanno incontrato il Sindaco De Pascale per l’ennesima richiesta nella speranza di vedere realizzato uno skatepark nella nostra città, una struttura con tutti i requisiti per essere riconosciuto impianto federale di livello nazionale ed al contempo rappresentare un grande luogo di ritrovo e di aggregazione per gli skaters di ogni età in tutto il territorio ravennate.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da leo

    che bravi e che vergogna che non ci sia a ravenna un posto per voi- in darsena
    magari – dove si potrebbe creare un polo per questi sport

  2. Scritto da corinna

    una ragazza!!!! che titolo sensazionale…..anche loro hanno le gambe, i piedi e l’equilibrio???!! certo che continuando a trovare sensazionale la presenza del genere femminile negli sport non facciamo un gran favore alla causa della parità.
    firmato “una donna con le dita!”