Quantcast

Finisce in parità la sfida salvezza: il Ravenna non riesce ad espugnare Arezzo

Più informazioni su

Non riesce nell’impresa di fare suo lo scontro salvezza il Ravenna, passato meritatamente in vantaggio nel primo tempo ma raggiunto dal tiro di Di Paolantonio che ha beffato Tomei. Portiere giallorosso che tiene a galla il Ravenna nella ripresa, ma giallorossi che con un finale in crescendo per pochi centimetri non riescono a fare propri i tre punti.

La cronaca del match vede all’avvio delle ostilità il Ravenna partire forte e già al 2’ si rende pericoloso con Martignago che scappa sulla sinistra e serve Sereni, tiro ribattuto da un difensore amaranto. Di nuovo al 7’ Boccaccini svetta su corner ma no inquadra la porta. Si fa vedere l’Arezzo con Cutolo dal limite ma la difesa chiude bene. Il Ravenna c’è ed al 20’ passa con Martignago che freddissimo insacca a giro dopo il recupero di Sereni sull’uscita dell’Arezzo. I padroni di casa si fanno vedere prima con Cutolo ma Tomei vola a deviare in angolo. Amaranto che trovano il pari al 28’, tiro dal limite di Di Paolantonio che viene deviato da un difensore del Ravenna, Tomei in contrattempo non riesce a trattenere la palla che si insacca beffarda alle sue spalle.

In avvio di ripresa i padroni di casa costruiscono sugli sviluppi di una punizione laterale una colossale palla gol, sul colpo di testa di Altobelli la palla rimbalza sul palo e Boccaccini libera l’area. Arezzo di nuovo vicino al gol al 14’ con la generosa punizione concessa a De Grazia dal limite che scheggia la traversa con una conclusione a giro. Allenta la pressione in Ravenna con Perri che converge e conclude, ma Sala respinge, siamo a 18’.

Tre minuti dopo provvidenziale Tomei che chiude magistralmente lo specchio su Carletti. Risponde il Ravenna con l’iniziativa di Martignago che crossa rasoterra, Sereni anticipa d’esterno il marcatore diretto ma la palla è troppo larga. Tomei di nuovo protagonista, prima su una conclusione dal limite di Arini, poi al 36’ deviando l’incornata a botta sicura di Perez.

Il finale è di stampo giallorosso, prima con la conclusione di Ferretti controllata da dal, poi al 44’ con una clamorosa palla gol che capita sul piede di Marozzi, ma il tap in vincente è ribattuto in extremis da Luciani. C’è ancora tempo per il rosso diretto a Vanacore che ferma un pericoloso contropiede nel recupero. Domenica nell’ultima gara di campionato il Ravenna dovrà vincere contro il Carpi e sperare in una sconfitta dell’Arezzo per non retrocedere.

TABELLINO

Arezzo – Ravenna Football Club 1913: 1-1

Serie C – s.s. 20/21 – Girone B – 37^ Giornata

Arezzo: Sala, Pinna (16′ pt Maggioni), Carletti (42′ st Sussi), Sbraga, Di Grazia (29′ st Perez), Luciani, Altobelli, Di Paoantonio (29′ st Piu), Arini, Cherubin, Cutolo (42′ st Iacoponi). A disp.: Melgrati, Karkalis, Zitelli, Kodr, Benucci, Serrotti, Ventola. All.: Roberto Stellone.

Ravenna Football Club 1913: Tomei, Vanacore, Perri, Boccaccini, Codromaz, Esposito, Rocchi (39′ st Franchini), Papa, Ferretti, Martignago (36′ st Marozzi), Sereni. A disp.: Albertoni, Raspa, Alari, Benedetti, Caidi, Fiorani, Fiore, Jidayi, Mancini, Meli. All.: Leonardo Colucci.

Reti: 21′ pt Martignago, 29′ pt Di Paoantonio.

Note: Ammoniti: Arini, Perri. Espulsi: Vanacore al 45’+1′ st.

Più informazioni su