Quantcast

Prima gara del Campionato Italiano Offshore a Marina di Ravenna. Tutto ciò che c’è da sapere

Da oggi fino a domenica 13 giugno a Marina di Ravenna saranno giornate dedicate ai motori. Questa volta però non saranno i motori di auto e moto da corsa, come è solita ospitare l’Emilia Romagna, ad attirare l’attenzione del pubblico, bensì quelli potenti delle imbarcazioni dell’Offshore che arrivano a toccare una velocità massima di circa 200 km/h in acqua.

Il gruppo organizzativo del Campionato Italiano Offshore è già presente sul territorio da alcuni giorni, ma di fatto le prime uscite in acqua iniziano proprio oggi, per culminare con la gara ufficiale di domenica 13 giugno.

In acqua si vedranno 20 imbarcazioni di diverso tipo e potenza, iscritte a tre differenti categorie: Catamarani, Monocarena e Battelli Pneumatici Honda Offshore.

Il Presidente della Federazione Italiana Motonautica, Avv. Vincenzo Iaconianni ci spiega la differenza: “Il catamarano è un’imbarcazione essenzialmente da gara. E’ caratterizzato da due scafi uniti da una “coperta” al di sotto della quale c’è uno spazio definito tunnel dove l’aria si incanala e dà il sostegno all’imbarcazione per aumentarne la velocità, quindi è una barca che esalta le prestazioni del motore sfruttando l’effetto di portanza dell’aria. Il monocarena è, invece, quello che equipaggia tutte le imbarcazioni da diporto poiché la carena a V permette di fendere meglio le onde trasmettendo meno i colpi del mare a chi la sta pilotando”.

Poi continua – “L’Honda Racing è, invece, una categoria organizzata proprio dalla Federazione Italiana Motonautica che ha acquistato dei gommoni da un’azienda specializzata in battelli pneumatici racing, ha stipulato un contratto di sponsorizzazione con Honda la quale ha fornito alla Federazione motori fuoribordo da 10cv, completamente di serie. Questo è considerato il primo step di avvicinamento alla motonautica d’altura. La Federazione dà in uso queste imbarcazioni, gara per gara, con un rimborso spese simbolico a carico del pilota, il quale non deve far altro che presentarsi sul campo di gara con tuta e casco. A tutto il resto pensiamo ci pensa la Federazione”.

Come saranno organizzate le attività sul campo di gara

Venerdì dalle 14.30 alle 16.30 – Prove Libere Monocarena
Sabato dalle 11.00 alle 12.30 – Prove Libere per tutte le categorie
Sabato dalle 14.00 alle 1500 – Gara 1 Monocarena
Domenica dalle 10.00 alle 12.00 – Prove Libere per tutte le categorie
Domenica dalle 14.30 alle 15.30 – Gara Campionato Italiano Offshore valevole anche come Gara 2 per i Monocarena.

Da dove si potranno seguire le attività in mare e la Gara di Domenica? Il pubblico potrà godere dello spettacolo dell’Offshore direttamente dal tratto di spiaggia di Marina di Ravenna, mentre dall’organizzazione precisano che il tratto di Diga Foranea Zaccagnini verso Sud resterà chiuso. L’evento è gratuito e aperto alla città.

Quali saranno le prossime tappe del Campionato Italiano Offshore? Il Campionato raggiungerà Rodi Garganico, Cariati, San Felice Circeo, Como e  Cagliari. Tutte le gare sono trasmesse LIVE in streaming dai canali social ufficiali, nonché riproposte in differita da RAISPORT HD.

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da Fabio

    Vietare la balneazione venerdì sabato e domenica in tutta Marina di Ravenna. Assurdo. Spero sia l’ultima volta

  2. Scritto da Jacob

    “Tutti fuori dall’acqua! Ordinanza del Sindaco!
    Fa caldo e i bimbi soffrono?! Pazienza…”
    Con affetto i vigili e comune di ravenna
    12.06.2021

  3. Scritto da Mah

    Ostaggi per un weekend! Una Vergogna!!!
    Domani vado in piscina…sarà contento lo stabilimento balneare che avrà un cliente in meno per colpa di una iniziativa non scelta loro!

  4. Scritto da Luca

    Che spettacolo, veramente evento incredibile. Motoscafi che passano a tutta velocità tipo criceto nella ruota con annesso odore di gasolio. Imperdibile,ma veramente a qualcuno importa di questa roba? Imbarazzante

  5. Scritto da Silvia

    I sacrifici si fanno quando sono indispensabili ma questa è una precisa scelta elitaria a scapito di chi, famiglie normali con bambini, ha solo il fine settimana per andare al mare…