Quantcast

Campionato Italiano Offshore: conclusa la prima giornata del week-end di gara a Marina di Ravenna

Più informazioni su

È appena terminata la prima giornata di gare del week-end per il Campionato Italiano Offshore a Marina di Ravenna. Durante la mattinata si sono svolte le prove libere aperte a tutte le categorie, mentre nel primo pomeriggio si è tenuta Gara 1, valevole per le categorie Monocarena e Catamarano.

La gara si è svolta in condizioni di mare calmo con leggera brezza, reputato divertente dai piloti. Da segnalare un contatto nelle fase iniziali tra i Campioni del Mondo in carica Barlesi-Barone e l’equipaggio composto da Bubacco–Ficotto, entrambi iscritti alla categoria Catamari. Il contatto ha purtroppo messo fuori uso le imbarcazioni che non potranno gareggiare in Gara 2 in programma per domenica 13 Giugno alle ore 14.30.

Ad aggiudicarsi la vittoria di Gara 1 nella categoria Catamarani è stato l’equipaggio Carpitella-A.Bacchi, mentre nella categoria Monocarena la classifica dei vincitori è la seguente: Cesati-Berardi per monocarena sport, Basile-Molinaro per monocarena 300 e Scarpi-Cosma per monocarena 150

Il programma di Domenica 13 Giugno prevede:

  • 00/11.00 prove libere per tutte le categorie
  • 15/12.00 Gara Categoria HONDA OFFSHORE (battelli pneumatici)
  • 30/15.20 Gara 2 valevole per Catamarani e monocarena

 

Più informazioni su

Commenti

L'email è richiesta ma non verrà mostrata ai visitatori. Il contenuto di questo commento esprime il pensiero dell'autore e non rappresenta la linea editoriale di RavennaNotizie, che rimane autonoma e indipendente. I messaggi inclusi nei commenti non sono testi giornalistici, ma post inviati dai singoli lettori che possono essere automaticamente pubblicati senza filtro preventivo. I commenti che includano uno o più link a siti esterni verranno rimossi in automatico dal sistema.

  1. Scritto da ST

    …però mi dicono che ieri (domenica) fin dalla mattina era vietato mettere un piede in acqua, mentre i primi motoscafi si sono mossi che era già pomeriggio. E che il divieto era fatto rispettare con molta solerzia e rigorosità (quad, fischietti, un sacco di FF.OO.).
    Perchè non avere un minimo di intelligente flessibilità?
    Se i motoscafi girano, ok il divieto, ma se no… 🙁