Quantcast

Consegnato il 27esimo Trofeo Bandini al ferrarista Charles Leclerc

Il 27esimo Trofeo Bandini è stato assegnato al pilota Ferrari Charles Leclerc. Contrariamente a quanto accaduto nel 1992 e dal 1995 al 2019 lo storico premio intitolato alla memoria del compianto ferrarista Lorenzo Bandini non è stato consegnato nell’incantevole borgo di Brisighella, ma a Maranello, presso il Museo Ferrari.

La motivazione principale di questo cambio di scenario è da ascrivere alla pandemia Covid-19 ed alle sue restrizioni e misure di sicurezza sanitarie, che hanno costretto a posticipare l’evento nel 2020 e a realizzarlo infine nel 2021 a Maranello, culla della Rossa.

La storica organizzazione del Trofeo Bandini, presieduta da Francesco Asirelli, ha premiato il presidente della Regione Stefano Bonaccini, il collaudatore Ferrari ed opinionista Sky Marc Genè, il pilota della Safety Car Bern Mylander, i giornalisti Mario Donnini di Autosprint, Paolo Ianieri e Luigi Perna della Gazzetta dello Sport (quest’ultimo assente causa influenza), il GM Ferrari Jonathan Giacobazzi e il responsabile risorse umane del Cavallino Rampante Michele Antoniazzi. Assegnato, infine, il Trofeo Baracca della Citta’ di Lugo ai meccanici addetti alla SF21 del monegasco. Presenti a Maranello, come sempre al Trofeo Bandini, i mitici musici di Brisighella che hanno allietato i presenti come da tradizione.

Il Trofeo in ceramica consegnato a Leclerc è stato realizzato come da tradizione recente da Goffredo Gaeta. “Sono onorato, una grande emozione ricevere questo premio e posso assicurare a tutti i tifosi che diamo sempre il 200% ad ogni GP”. Ha esordito così Charles nel suo intervento, quarto pilota Ferrari ad essere premiato nella storia del Trofeo Bandini (prima di lui Ivan Capelli, Michael Schumacher e Felipe Massa). “Mi impegnerò a seguire le orme di ben otto piloti che hanno vinto questo trofeo, ovvero vincere il Mondiale F1. Non siamo in un periodo facile, ma speriamo di vincere con il Cavallino Rampante a breve. Sono sicuro che le soddisfazioni arriveranno. Sentire l’inno monegasco mi trasmette una bella sensazione, è un po’ che non lo sentivo in F1 (ride)”.

Premiato dal ferrarista Charles Leclerc, il Presidente E-R Stefano Bonaccini ha così commentato la sua premiazione: “Sono emozionato dal ricevere un premio dal campione Charles Leclerc. A Imola siamo stati ai box accolti da lui e ci ha detto quanto il tracciato del Santerno sia speciale. Stiamo lavorando con il Governo Italiano per ottenere entrambi i GP nel calendario F1 nei prossimi anni, a Imola e Monza. Sarebbe straordinario e un premio per la nostra terra che ha dato tanto per lo sport dei motori. Oggi eravamo a Maranello per l’inaugurazione del ristorante Cavallino, un altro momento di investimento nei confronti del nostro territorio. Il Bandini è un premio speciale che mette al centro un campione e difficilmente me lo sono perso [].”

Museo_Ferrari

Il Cavalier Francesco Asirelli ha esordito così: “Permettetemi un saluto particolare al presidente dell’Emilia-Romagna Stefano Bonaccini per tutto ciò che ha contribuito a realizzare in un momento molto difficile: due GP di Formula Uno a Imola, due GP Motomondiale e i Mondiali di Ciclismo. [] Voglio ringraziare la Ferrari che ci ha ospitato in questo bellissimo spazio che è il Museo del Cavallino Rampante, oltre a tutte le autorità presenti, in particolare quelle di Maranello che ci hanno ospitato”.