Quantcast

Canottieri Ravenna: tre atleti in nazionale (più uno) foto

Più informazioni su

Il canottaggio ravennate cala il tris, anzi il poker. Sono infatti tre (più uno) i canottieri di Ravenna che questa estate prenderanno parte a manifestazioni internazionali difendendo i colori dell’Italia. Oltre a Marco Prati, che grazie alla vittoria del secondo meeting nazionale si era già guadagnato la convocazione per i Mondiali Junior di Plovdiv (Bulgaria) dall’11 al 15 agosto, altri due giovani ravennati hanno conquistato in questi giorni la maglia azzurra.

Il primo è stato Victor Kushnir che, dopo avere partecipato alle prove selettive del collegiale di Piediluco (Terni), ha convinto i tecnici ed è stato convocato a far parte della squadra nazionale Junior per la rassegna iridata. Ancora non è stata scelta l’imbarcazione di cui farà parte Victor per difendere i colori azzurri. Grande soddisfazione per Victor, fratello di Alexandra, più volte maglia azzurra. Kushnir nel frattempo è stato raggiunto a Piediluco da Marco Prati che, dopo avere iniziato la preparazione del Mondiale in solitaria al bacino ravennate della Standiana, la continuerà assieme al resto del gruppo.

Agnese Dassani, invece, alla selezioni di Piediluco ha staccato il pass per la partecipazione alla Coupe de la Jeunesse che si terrà a Linz ( Austria) dal 6 all’8 agosto; Agnese gareggerà nel 4 con femminile assieme alla ferrarese Aurora Vassalli e alle toscane Greta Reali e Maria Orzalesi, con timoniera Ginevra Marconcini. La Coupe de La Jeunesse è il secondo evento internazionale più importante a livello europeo per i canottieri under 18, a cui partecipano atleti che compongono la Nazionale B di 15 paesi europei. Un ottimo test per tutti i giovani atleti che aspirano a entrare nella Nazionale A Junior, un ottimo risultato per Agnese che, ricordiamo, è ancora della categoria di età inferiore, quella Ragazzi.

Tre più uno, dicevamo: l’uno non può essere altri che Bruno Rosetti, nato e cresciuto nella Canottieri Ravenna anche se adesso in forza alla Canottieri Aniene.  Il trentatreenne ravennate sta infatti per iniziare la sua esperienza ai XXXII Giochi Olimpici di Tokyo. Bruno è il secondo canottiere ravennate a prendere parte a una Olimpiade, dopo Marcello Miani che ha preso parte a Pechino 2008, Londra 2012 e Rio 2016. Rosetti gareggerà nel quattro senza maschile, barca che ha contribuito a qualificare a Tokyo e con la quale negli ultimi anni ha conquistato un argento ai Mondiali del 2018, un argento agli Europei del 2020 e un bronzo a quelli 2021. Domani, sabato 24 luglio sarà il suo esordio alle olimpiadi con le batterie: alle ore 5:20 italiane, il quattro senza italiano se la vedrà con Gran Bretagna, Svizzera, Polonia e Canada. I primi due finali, gli altri al recupero.

Più informazioni su