Quantcast

ANCRI premia l’atleta Sara Gama con il Tricolore in mosaico bizantino. “Orgoglio italiano dentro e fuori dal campo”

Più informazioni su

“Sara Gama, orgoglio italiano dentro e fuori dal campo”. Con questa dedica, la sezione territoriale di Ravenna dell’Associazione Nazionale Insigniti dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana (ANCRI), ha  premiato con il Tricolore in mosaico bizantino, la vice presidente dell’Associazione Italiana Calciatori, nonché capitana della Juventus Women e della Nazionale Italiana di Calcio femminile Sara Gama.

“Lo sport e chi lo esercita, soprattutto a livello professionistico – afferma il presidente dell’Associazione Pasquale Iacovella durante la consegna a Vinovo – ha non poche responsabilità dettate dal fatto che sempre più appassionati guardano le competizioni ed i propri idoli quali esempio di vita. Proprio in considerazione di ciò, ho inteso, quale presidente dell’Associazione Nazionale insigniti dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana sezione di Ravenna, unitamente a tutto il consiglio direttivo, di tributarLe questo riconoscimento, perché, come menziona la targa, Lei è un “orgoglio Italiano dentro e fuori dal campo”. Mi basta ricordare il Suo emozionatissimo discorso, quale rappresentante della nostra Nazionale di calcio, dinanzi il Sig. Presidente della Repubblica, ove, si fece promotrice della promulgazione dell’art.3 della Costituzione. Segno inequivocabile di alto senso di appartenenza, nel ricordo dei nostri Padri Costituenti e di quella missione di vita in seno alla tutela dei diritti e del rispetto di ogni individuo.”

sara

“La prego di continuare nelle sue “lotte” quotidiane che saranno anche le nostre e di tutti quei Italiani che credono nei valori della solidarietà, del rispetto, dei diritti e dell’amore verso il prossimo. La pandemia da Covid-19 e le giuste regole anti contagio hanno impedito certamente una cerimonia degna del suo nome e della Sua rispettabilissima persona, impedendo di fatto il sottoscritto e la mia delegazione di renderle il giusto omaggio, ma Lei mi insegnerà che la cerimonia altro non è che una “cornice”, una cornice che rimane sempre nell’ombra rispetto al “dipinto”, ove si trae il meglio di ogni artista. Voglia quindi gradire questo omaggio, fatto in mosaico bizantino che raffigura il nostro amato tricolore che sventola maestosa, simbolo d’eccellenza della nostra Repubblica” conclude Iacovella.

 

Più informazioni su