Quantcast

Raggisolaris a San Miniato per il secondo turno di Supercoppa

Più informazioni su

Sarà in Toscana la seconda tappa della Supercoppa dei Raggisolaris, impegnati mercoledì alle 20.30 sul campo della Le Patrie San Miniato, vincitrice per 86-60 nel match d’esordio con Ozzano.

Una sfida interessante non solo dal lato tecnico, perchè in palio ci sarà anche il fattore campo nel turno di domenica 19 settembre (la finale di girone A), l’ultimo prima della Final Eight di fine settembre che si disputerà a Lignano Sabbiadoro. L’eliminazione della Libertas Livorno (testa di serie numero 1 del girone A) per mano dei cugini della Pielle, ha infatti visto San Miniato (testa di serie numero 2) salire al primo posto nel ranking davanti proprio ai Raggisolaris (3). La vincente di San Miniato – Faenza affronterà nel turno successivo la qualificata di Firenze – Pielle Livorno.

L’AVVERSARIO

L’Etrusca non ha per nulla risentito della partenza di coach Federico Barsotti, andatosene in estate dopo sette stagioni in cui ha portato la squadra dalla C ai vertici della B, esordendo nella gestione di Alessio Marchini con una rotonda vittoria contro Ozzano per 86-60. La grinta e l’intensità, armi che hanno fatto le fortune dei toscani nelle ultime stagioni, sono rimaste il loro punto di forza.

Merito del nuovo coach, ma anche di un progetto basato sulla continuità, che ha visto arrivare nel mercato estivo soltanto due giocatori per potenziare un roster spintosi fino alla semifinale nella scorsa stagione. I volti nuovi sono quelli di Nicola Mastrangelo, guardia\ala ex Ozzano autore di 12 punti all’esordio, e della guardia Giulio Candotti (classe 2001), ex Monfalcone (serie B).

Gli altri giocatori dell’organico toscano sono ormai dei veterani come il playmaker Renato Quartuccio, autore di 14 punti contro Ozzano e il centro Antonio Lorenzetti, top scorer con 18 punti. Altri elementi d’esperienza sono l’ala Edoardo Caversazio, il play\guardia Alberto Benites, bravo nel cambiare il ritmo alle partite con la sua velocità, il centro Stefano Capozio e l’ala Luca Tozzi.

La batteria degli under è invece formata dal play\guardia Lorenzo Bellachioma (2000), dalla guardia Marco Ermelani (2002), dal play Ismael Ciano (2001), e dalle ali classe 2004 Daniel Donati e Lorenzo Scomparin.

San Miniato e Raggisolaris si sono affrontate sei volte in gare ufficiali (nella regular season 2015/16, nei play off del campionato 2017/18 e una volta lo scorso anno) con il bilancio che è in perfetta parità.

IL PREPARTITA

“Arriviamo alla difficile partita con San Miniato dopo una buona prestazione nel match inaugurale di Supercoppa – sottolinea Simone Lilli, primo assistente allenatore – dove abbiamo brillato soprattutto dal lato mentale. Contro il Bologna Basket 2016 si è notato che la condizione fisica è ancora lontana da quella ottimale, ma ce lo aspettavamo, perché nelle ultime settimane abbiamo svolto carichi di lavoro molti pesanti e in questi casi è l’atteggiamento a permettere di superare le difficoltà.

La squadra ha interpretato molto bene la partita: quando i nostri avversari ci hanno raggiunti siamo sempre stati concentrati e attenti, mostrando di saper giocare e vincere gare con il finale punto a punto. Siamo molto soddisfatti e abbiamo avuto importanti risposte da tutti.

Con San Miniato servirà ancora più attenzione, perché affronteremo un avversario che ha cambiato poco rispetto alla scorsa stagione, mantenendo la stessa mentalità e l’aggressività che le hanno sempre permesso di colpire ad ogni errore dell’avversario. Mi aspetto una gara dura e intensa in cui dovremo essere pronti a lottare.

Uno stimolo ulteriore sarà poter ritornare davanti al nostro pubblico domenica per giocarci l’accesso alla Final Eight di Supercoppa”.

Più informazioni su