Quantcast

Consar Ravenna parte bene con la campagna abbonamenti

Più informazioni su

L’affetto e l’entusiasmo che i tifosi e gli appassionati di pallavolo hanno tributato sabato alla prima squadra della Consar R.C.M. nell’iniziativa #apranzoconlasquadra hanno trovato immediata conferma nella prima giornata di campagna abbonamenti, apertasi ieri e riservata a 500 tifosi. Sono state, infatti, 153 le tessere sottoscritte. Un dato che evidenzia anche la voglia di pallavolo del pubblico ravennate dopo un anno e mezzo di palasport chiusi. Fino al 25 settembre è valido il diritto di prelazione per coloro che per la stagione 2019/2020 possedevano la tessera abbonamento e per quelli che nella scorsa annata avevano sottoscritto l’abbonamento basic.

Dal 27 settembre invece la vendita sarà libera e aperta a tutti i settori fino a esaurimento degli abbonamenti disponibili. Fin dal primo giorno, è possibile sottoscrivere gli abbonamenti recandosi nel punto abbonamenti ufficiale che il club ha allestito al PalaCosta: nella prima settimana, riservata alle prelazioni dalle 10 alle 14 fino al 24 settembre e dalle 9 alle 11 il 25 settembre. Dal 27 settembre fino a chiusura della campagna abbonamenti vendita libera da lunedì al venerdì dalle 10 alle 14 e il sabato dalle 9 alle 11.

Presentazione ufficiale alla stampa Mentre prosegue la preparazione in palestra in vista del via al campionato, fissato per domenica 10 ottobre, Goi e compagni saranno impegnati domani su un doppio versante: in mattinata, alle 12.30, nella sede del Consar si terrà la presentazione ufficiale alla stampa. Sarà presente per l’occasione anche la famiglia Rainone, titolare della R.C.M. Costruzioni che ha sposato in pieno il progetto sportivo del club, sostenendolo come sponsor.
Allenamento congiunto con Siena Nel pomeriggio, alle 16, la squadra di Zanini affronterà il quarto allenamento congiunto, ospitando al PalaCosta l’Emma Villas Siena, formazione di A2, a cui poi restituirà la visita sabato pomeriggio. Al gruppo squadra si è aggregato il preparatore atletico Simone Ade, rientrato dalla Polonia e dalla finale degli Europei persa dalla Slovenia, del cui staff tecnico ha fatto parte, contro l’Italia.

Più informazioni su