Quantcast

Mernap Faenza trionfa 8-4 a Bertinoro in una partita rocambolesca

Più informazioni su

La cinquina è servita. E la Mernap Faenza nel campionato di calcio a cinque di serie C2 sembra inarrestabile. La straordinaria serie positiva degli uomini di mister Ghera è proseguita sabato pomeriggio a Bertinoro dove, sul campo casalingo della Pol. 1980, i rossoneri sono riusciti a vincere per 4-8, mantenendo così la vetta della classifica. A dispetto del risultato tuttavia, la squadra faentina ha dovuto sudare non poco nel corso della vivace e per lunghi tratti divertente gara, per riuscire ad avere la meglio sui padroni di casa i quali si sono presentati in campo più che determinati.

Le danze si sono aperte al 4’ grazie a Caria che, servito da Maski, dal limite dell’area ha trovato la bordata vincente sotto all’incrocio dei pali. Pochi minuti dopo però è stato Castorri a riequilibrare i conti con un preciso rasoterra dalla distanza. La verve della Polisportiva di Santa Maria Nuova è cresciuta poi col passare dei minuti, nel corso dei quali la squadra di mister Gattuso ha costruito, ma fallito ben 3 nitide occasioni. Il gol del sorpasso comunque è arrivato al 19’ su calcio di rigore realizzato da Flamminj e fischiato dal direttore di gara che aveva ravvisato un fallo di mano di Rezki.

Il 2-1 ha quindi costretto il tecnico della Mernap Francesco Ghera a chiamare il time-out dopo il quale, i rossoneri hanno avuto la forza di ribaltare nuovamente il risultato. Artefice della rimonta è stato Zin Dine, il quale appena ripreso il gioco ha insaccato due volte il pallone nella porta avversaria concretizzando il gioco faentino.

Prima della pausa però, la Pol. 1980 è riuscita ad acciuffare il pareggio al 25’ grazie a Buda che dalla banda sinistra ha trovato l’angolazione giusta per battere Negri, l’estremo difensore dei faentini.

Dopo l’intervallo la partita è ripresa sulla falsariga del primo tempo ed anzi, all’8’ un tentennamento di troppo di Rezki, dal limite della sua area di rigore ha consentito ancora a Castorri di rubare palla e di battere ancora il portiere della Mernap per il nuovo vantaggio locale.

Sul 4-3 però la Mernap non si è persa d’animo, anche grazie ai sapienti suggerimenti del tecnico Ghera, il quale ha improvvisamente deciso di inviare un segnale alla propria squadra sostituendo il portiere con il giovane Pagliai. Nel corso dei successivi minuti i faentini hanno iniziato a fare gioco di squadra e pur lasciando ampi spazi, non sfruttati anche per la sopraggiunta stanchezza dei bravi avversari, sono riusciti tra il 16’ e il 18’ a segnare ben 3 gol consecutivamente, rimontando e di fatto chiudendo la gara ancora con Maski, poi con Venturelli e Hassane. A quel punto per mantenere il pallino del gioco e per cercare di recuperare la partita, il tecnico della Pol. 1980 Davide Gottuso ha deciso di giocarsi la carta portiere di movimento grazie al quale i gialloblu hanno creato un paio di occasioni senza però finalizzare. A finalizzare invece ci ha pensato Gramigna della Mernap allo scadere che, recuperato rocambolescamente il pallone, l’ha depositato nella porta completamente sguarnita dei padroni di casa. Nel recupero infine è stato ancora Caria a concludere la partita fissando il risultato sul 4-8.

Più informazioni su