Quantcast

OraSì, che passione! Ravenna lotta e supera Chieti 83-64

Più informazioni su

L’OraSì Ravenna supera Chieti 83-64 in un Pala De André sempre più caldo e ottiene la sesta vittoria in campionato dopo sette giornate. Una partita molto intensa, fatta di strappi, equilibrata per 30 minuti prima dell’allungo decisivo dei ragazzi di coach Lotesoriere nell’ultimo quarto.  L’OraSì resiste al buon avvio ospite pareggiando l’energia degli avversari, sa soffrire nel secondo periodo quando riesce a recuperare otto punti e resta sempre concentrata nei momenti decisivi. Una buona prova corale, con quattro uomini in doppia cifra tra cui Lewis Sullivan autore di una “doppia doppia” con 16 punti e 12 rimbalzi.

La partita

OraSì in campo con Tilghman, Denegri, Cinciarini, Sullivan, Simioni. Ravenna passa da 2-7 a 8-7 attaccando il canestro, con 4 punti di Simioni che poi lascia spazio a Gazzotti. Partita scorbutica, il primo timeout chiamato da Chieti arriva sul 10-11. Sul finire del quarto entra anche Nicola Berdini e Cinciarini infila la tripla del pareggio a quota 13. Dentro anche Arnaldo e Oxilia, Cinciarini mette la seconda tripla e carica il pubblico, l’appoggio da sotto dell’ex Rebec manda le squadre al primo intervallo sul 16-15.

Due canestri di Tsetserukou aprono il secondo quarto, Ravenna risponde con i primi punti della stagione di Arnaldo. Chieti spinge e con Meluzzi e Bartoli arriva al massimo vantaggio, che costringe coach Lotesoriere alla sospensione (20-28). I giallorossi escono bene dal timeout e con Denegri, Sullivan e Tilghman piazzano il 10-0 che riporta avanti l’OraSì (30-28). La partita è accesa, viene fischiato un antisportivo per parte, Ravenna tiene alta l’attenzione e chiude avanti all’intervallo lungo 36-30.

L’OraSì si ripresenta in campo con il quintetto di partenza, Cinciarini mette il +8 poi Rebec con una tripla e un assist riavvicina Chieti (38-37). Ravenna torna a segnare con Tilghman dall’arco, nell’azione successiva risponde Meluzzi (41-40). Si gioca sul filo, Sullivan diventa protagonista con due canestri caparbi di grande importanza e i liberi del 47-40.  L’OraSì allunga con la tripla di Denegri (50-40) e lascia Chieti senza canestri dal campo per tre minuti provando a scrollarsi l’avversario di dosso, ma gli ospiti sono un osso duro e si va all’ultima pausa sul 54-47.

L’intensità è altissima, Denegri mette il 60-47 che fa esplodere il Pala De André, poi il botta e risposta continua, ogni possesso può essere cruciale, coach Lotesoriere ci vuole parlare su (62-53). Tilghman bombarda dall’arco, poi un bel recupero in difesa che lancia l’azione corale, scambio Berdini-Simioni-Sullivan concluso dal lungo USA per il 67-53. Si entra negli ultimi cinque minuti con il canestro di Tilghman che vale il +15. L’OraSì ha ormai le mani sulla partita, Berdini segna un pregevole canestro e smista un paio di palloni con personalità, guadagnandosi gli applausi del pubblico quando esce per Arnaldo. Negli ultimi minuti passerella per i giovani Giovannelli e Laghi, autore anche di una tripla sulla sirena. Finisce 83-64 nel tripudio del Pala De André.

Il commento di coach Alessandro Lotesoriere: “Sapevamo che la partita avrebbe nascosto tante insidie perché  Chieti è una squadra ben allenata che sa mettere in difficoltà gli attacchi e noi, nonostante abbiamo segnato 83 punti, abbiamo fatto molta fatica contro la loro difesa. Siamo stati poi bravi nell’andare sempre a rimbalzo offensivo che ci ha permesso di limare quelle difficoltà che abbiamo avuto nel muovere la palla come avremmo dovuto fare. Non era una vittoria facile, sapevamo che in casa dovevamo prenderci questo risultato perché era alla nostra portata, siamo stati bravi a restare lì con la testa quando siamo andati sotto di otto. Voglio spendere una parola sullo staff medico e ringraziare il dottori Filanti, il dottor Mazzotta e il fisioterapista Bagattoni che mi hanno permesso di poter schierare tre giocatori che in settimana hanno avuto dei problemi. A loro va una buona fetta del merito per questo successo“.

Il tabellino

OraSì Ravenna-Lux Chieti  83-64 (16-15, 36-30, 54-47)
OraSì Ravenna: Simioni 8, Laghi 3, Sullivan 16, Giovannelli, Arnaldo 2, Cinciarini 13, Oxilia, Gazzotti 4, Berdini 2, Denegri 15, Tilghman 20, Ciadini NE. All.: Lotesoriere. Assistenti: Zambelli, Villani.
Chieti: Dincic 15, Graziani 4, Meluzzi 17, Rebec 6, Tsetserukou 6, Cocciaretto NE, Woldetensae 5, Bartoli 6, Amici 5, Caggiano NE. All.: Maffezzoli.

Più informazioni su