Quantcast

Dura sconfitta per i Raggisolaris di Faenza che perdono di misura in casa contro il Teramo foto

Più informazioni su

Teramo si aggiudica un match molto combattuto decisosi al supplementare. Come da previsioni sono le difese a farla da padrona ed infatti si segna poco soprattutto nel primo tempo, ma lo spettacolo non ne risente.

Proprio la fase difensiva della Rennova mette in difficoltà i Raggisolaris nella prima parte di gara, bravi però a reagire quando si trovano sotto 22-11. È capitan Petrucci a suonare la riscossa e a permettere di arrivare all’intervallo sotto 29-27.

Al rientro in campo Teramo dimostra di avere più feeling con il canestro e tocca il 48-31 e come era già accaduto in casa di Rieti, proprio nel momento più difficile si vede il vero volto dei Raggisolaris. Con una difesa aggressiva e un attacco che gira a meraviglia arriva il sorpasso grazie alla tripla di Aromando a 39’’ dalla fine (58-58) poi Bertocco dalla lunetta segna il libero che vale il supplementare.

L’overtime è un susseguirsi di emozioni (stupendo il botta e risposta da tre punti tra Cucco e Siberna) e così a rompere il grande equilibrio sono i liberi di Cucco del 68-65 a 4’’ dalla fine. Faenza chiama time out per costruire il tiro della parità, ma la conclusione di Vico non trova il canestro.

TABELLINO

Raggisolaris Faenza 65 – Rennova Teramo 68 d1ts (9-15; 27-29; 38-50; 58-58)

FAENZA: Bianchi ne, Siberna 12, Vico 12, Ballabio 2, Poggi 6, Reale 2, Morara 5, Petrucci 13, Ugolini 5, Aromando 8, Cortecchia ne, Rosetti ne. All.: Serra
TERAMO: Ticic, Guilavogui 2, Di Giorgio ne, Bottioni 7, Bertocco 27, Antonelli 13, Bonci, Ragonici ne, Di Donato 8, Triassi, Cucco 11. All.: Salvemini
ARBITRI: Secchieri e Bastianel
NOTE. Usciti per falli: Siberna, Aromando e Di Donato.

 

Più informazioni su