Quantcast

Al Faenza sfugge la vittoria con la coriacea Reno Sant’Alberto

Più informazioni su

Il Faenza non chiude la partita e, rimasto in inferiorità numerica, subisce il pari e rischia con la Reno Sant’Alberto. Finisce così 1-1 l’atteso match del “Bruno Neri” che si è acceso soprattutto nella ripresa. Nel primo tempo, infatti, poche le note di cronaca. Al 15’ ci prova Bertoni dalla distanza. Al 23’ è Francisconi della Reno a concludere sull’esterno della rete. Poi ancora la squadra ospite cinque minuti dopo con l’ex Montemaggi che per poco non approfitta di una incomprensione tra Costa e Ravagli. Sul finire del tempo, è bravo Ricci Maccarini ad anticipare Riviello all’ultimo.

Ben più spettacolare e combattuto il secondo tempo, in cui il Faenza va presto in vantaggio. E’ il 6’ quando sugli sviluppi di una azione d’attacco manfreda, il pallone arriva al limite dell’area a Pietro Lanzoni che di sinistro mette in rete con un bel tiro quasi all’incrocio dei pali. 1-0.

Cinque minuti dopo lo stesso Pietro Lanzoni sfiora il bis con una conclusione simile, ma la sfera termina di pochissimo a lato. Il fratello Giacomo tira sull’esterno della rete. Il Faenza pare poter controllare il match, ma Bertoni commette due falli a distanza di pochi minuti e viene espulso. In inferiorità numerica, la squadra manfreda è costretta a subire la pressione della Reno Sant’Alberto, che già al 22’ va vicina al pari con Dall’Agata il cui colpo di testa è deviato da campione dal portiere faentino Ravagli. Il Faenza in contropiede ha la possibilità di chiudere il match, ma Giacomo Lanzoni, bravissimo a involarsi verso la porta avversaria, non lo è altrettanto nella conclusione perché il pallone calciato in diagonale sull’uscita del portiere Casadei termina di un nulla a lato.

La Reno riprende a spingere e per due volte nella stessa azione si salva il Faenza: prima con l’intervento di Gabrielli, poi con la parata da applausi di Ravagli sulla splendida rovesciata di Frati.

Il Faenza soffre gli ospiti gialloblù che prima si vedono annullare per fuorigioco un gol di Scoglio, intervenuto con un attimo di anticipo sul cross di Frati, poi si disperano per il palo colpito di testa da Bandini sull’uscita di Ravagli. Il pari è nell’aria e arriva al 45’ quando Scoglio dal limite prende la mira e trafigge Ravagli mandando la palla in diagonale sotto l’incrocio. 1-1 Nei minuti di recupero, brivido per il Faenza quando la sfera sulla staffilata di Ricci Maccarini termina di un soffio a lato.

TABELLINO

Faenza-Reno Sant’Alberto 1-1

Faenza: Ravagli, F. Lanzoni, A. Albonetti, Gabrielli, Bertoni, Manaresi, Riviello (24’ st N. Albonetti) P. Lanzoni (22’ st Betti), Pioppo (29’ st Venturelli), G. Lanzoni (35’ st Bagnolini), Costa. In panchina: Tassinari, Karaj, A. Galatanu, De Marco, Savorani. All. Valdifiori

Reno Sant’Alberto: Casadei, Ricci Maccarini, Giorgini (24’ st Mingozzi), Frati, Bolognesi (38’ pt Buonavoglia), Baldi, Rechichi (24’ st Tarlazzi), Francisconi, Dall’Agata (35’ st Scoglio), Innocenti, Montemaggi (24’ st Bandini). In panchina: Bonazza, Biancoli, Acunzo, Mariani. All. Ragazzini

Arbitro: Zampini di Ravenna – assistenti Sabba e Angelini di Rimini

Rete: 6’ st’ P. Lanzoni, 45’ st Scoglio

Espulsi: Bertoni (doppia ammonizione), Valdifiori (proteste)

Ammoniti: F. Lanzoni, Bertoni, Costa; Ricci Maccarini, Scoglio

Recupero: 3’ – 5’ — Angoli: 5-7

Più informazioni su