Un altro duro KO per l’Olimpia Teodora che perde 3-0 a Sassuolo foto

Più informazioni su

Dopo quello di Brescia altro duro KO per l’Olimpia Teodora, che perde 3-0 anche a Sassuolo. Terza sconfitta consecutiva per le ravennati. Dopo un avvio difficile, nel primo set la squadra guidata da Coach Simone Bendandi rimonta conquistando anche un set point, ma cede ai vantaggi. Da lì, luce spenta per le ospiti, che perdono abbastanza nettamente il secondo e il terzo parziale.

La partita

Al fischio d’inizio Coach Simone Bendandi ritrova il sestetto con Pomili, Fricano, Colzi, Torcolacci, Spinello , Bulovic e Rocchi libero. A partire meglio sono però le padrone di casa, che si portano subito avanti sull’8-3, costringendo al timeout la panchina ravennate. Con il muro di Pomili l’Olimpia Teodora torna sotto sul 9-8, poi trova anche il pareggio sul 10-10, ma Sassuolo allunga nuovamente fino al 15-11. Le ospiti provano a ricucire (18-17), ma l’ace di Rasinska vale il 21-17. Ravenna recupera fino al 23-22 e annulla due set point (24-24), poi con Pomili si guadagna una palla per conquistare il parziale (24-25), ma le padrone di casa rovesciano tutto conquistando il primo set per 27-25.

In avvio di seconda frazione le ravennati provano a reagire e con l’ace di Torcolacci vanno avanti 2-5, ma Sassuolo ribalta la situazione con un parziale di 6-0 per l’8-5. Le padrone di casa allungano fino al 12-7 e respingono ogni tentativo di rimonta dell’Olimpia Teodora, che non riesce a trovare i break per tornare sotto e alla fine perde per 25-20.

Nel terzo set le ospiti perdono definitivamente il contatto con la partita, Sassuolo si porta subito 5-2 e allunga fino al 14-6. Le padrone di casa continuano a guadagnare vantaggio, con due muri della ravennate Gardini doppiano l’Olimpia Teodora sul 18-9, poi toccano il 23-12. L’ace di Pomili e il muro di Guasti arrivano troppo tardi (23-15) e Sassuolo può chiudere i conti per 25-17.

Il post-partita

“Abbiamo giocato male – commenta a caldo Coach Simone Bendandi – , ma sono soprattutto deluso dal fatto che non abbiamo dimostrato alcun tipo di carattere. A parte la rimonta del primo set non siamo mai stati in partita dal punto di vista emotivo e non mi è piaciuto l’atteggiamento di buona parte della squadra.

In questa categoria spesso alcuni limiti tecnici possono essere superati con la grinta e il carattere, ma oggi, così come a Brescia, non siamo stati in grado di lottare e questo è grave. Forse a questo punto dobbiamo renderci conto che il nostro campionato sarà lottare per la salvezza e questo mi dispiace molto”.

Il tabellino

Green Warriors Sassuolo – Olimpia Teodora Ravenna 3-0 (27-25, 25-20, 25-17)

Sassuolo: Balboni 4, Gardini 18, Dhimitriadhi 8, Busolini 6, Rasinska 7, Civitico 9, Rolando (L); Cantaluppi. N.e.: Mammini, Colli (L), Zojzi, Stanev, Cesari, Bondarenko. All.: Maurizio Venco. Ass.: Matteo Borghi.

Muri 9, ace 2, battute sbagliate 8, errori ricez. 3, ricez. pos 56%, ricez. perf 35%, errori attacco 5, attacco 45%.

Ravenna: Pomili 13, Fricano 9, Colzi 6, Torcolacci 5, Spinello, Bulovic 5, Rocchi (L); Salvatori, Guasti 9, Foresi. N.e.: Fontemaggi, Monaco (L), Sestini. All.: Simone Bendandi. Ass.: Federico Chiavegatti.

Muri 7, ace 3, battute sbagliate 15, errori ricez. 2, ricez. pos 46%, ricez. perf 28%, errori attacco 4, attacco 33%.

Arbitri: Deborah Proietti e Beatrice Cruccolini.

La classifica

Omag – MT S.G. in Marignano 21, Banca Valsabbina Millenium Brescia 21, CBF Balducci HR Macerata 20, Green Warriors Sassuolo 16, Volley Hermaea Olbia 15, Futura Volley Giovani Busto Arsizio 14*, Sigel Marsala Volley 14, Olimpia Teodora Ravenna 12, Seap Dalli Cardillo Aragona 8, Assitec Volleyball Sant’Elia 6, Tenaglia Altino Volley 0.

*Una partita in meno

Prossimo turno

Olimpia Teodora Ravenna – Tenaglia Altino Volley, domenica 5 dicembre, ore 17, PalaCosta

Più informazioni su