Quantcast

Faenza. Free Event vince un nuovo premio “Best Sport & Tourism Event Platform” al BEA 2021

Con l’esordio dell’Ironman a Jesolo, nuovo riconoscimento per Free Event che ha recentemente vinto il Premio Best Event Awards (Bea), il festival italiano degli eventi e della live communication. L’agenzia ha ottenuto questo rilevante riconoscimento per l’organizzazione dell’Ironman 70.3 Venice-Jesolo, che gli ha appunto permesso di vincere il Premio Editore Best Sport & Tourism Event Platform. Un altro grande successo per Free Event, che proprio grazie al lavoro svolto in questo evento ha conquistato il prestigioso riconoscimento, ritirato giovedì 2 dicembre, nel corso della cerimonia di premiazione del Bea Italia, a Milano.

Svolta il 26 settembre sul litorale di Jesolo, la manifestazione ha portato sul territorio, nella sua prima edizione, oltre 10mila presenze di pubblico lungo tutto il percorso e 1.500 atleti provenienti da tutto il mondo, che si sono messi alla prova percorrendo 1,9 km a nuoto, 90 km in bicicletta e 21 km di corsa. Tra i partecipanti anche Aldo Rock di Radio Deejay e un’atleta britannica di 82 anni.

Soddisfatto del risultato raggiunto, il Ceo di Free Event, Andrea Camporesi. “L’Ironman 70.3 è l’evento di triathlon più importante del mondo – spiega – e quest’anno ha portato in terra veneta migliaia di persone, tra atleti e pubblico, provenienti da oltre 50 Paesi del mondo. Un evento, che, come accade per tutte le grandi manifestazioni, non è solo sportivo, ma un vero e proprio format turistico con un forte impatto economico a favore del territorio che lo ospita. Un onore per noi aver legato il nostro nome a quello di un evento internazionale così importante”.

L’Ironman conta oltre 370 eventi ogni anno, ospitati da 53 Paesi in tutto il mondo, a cui partecipano più di un milione di atleti. Una storia che richiama, edizione dopo edizione, sempre più sportivi.