Tecnoprotezione Faenza sconfitta dal Russi per 1 a 3

Più informazioni su

Faenza parte alla grande e in un attimo ha già fatto un solco importante, con un Russi frastornato e in difficoltà sotto gli attacchi di una Guardigli in gran spolvero. La partita è praticamente a senso unico. La Tecnoprotezione difende molto e contrattacca. Il Russi sbaglia molto. Il set è vinto facilmente dalle manfrede 25-13.

Nel secondo parziale la partita è combattutissima. Lunghi scambi caratterizzano il set con difese e attacchi prolungati da ambo le parti. Anche se rimaneggiata per le assenze di Tortolani e Spada, Faenza tiene testa alla terza della classe e non molla un punto e Baldani e D’Agostino non fanno rimpiangere le assenti. Si avanza punto a punto e solo per la troppa foga nel voler vincere che la Tecnoprotezione sciupa l’opportunità di portarsi sul 2-0 perdendo il set 26-24

Il terzo parziale è una altalena di sorpassi: Russi sembra scappare via, ma Faenza la raggiunge. Poi è la Tecnoproterzione che piazza un break, facendosi recuperare. Anche questo set finisce sul filo di lana con Russi che fa valere l’esperienza delle sue giocatrici 25-22.

Nel quarto set Faenza parte male causa alcuni errori di troppo e Russi non si fa pregare per mettere a segno un parziale di 6-0. Sembra che le faentine siano stanche e non ci sia più partita, ma le ragazze non vogliono mollare e pian piano punto su punto vanno a recuperare portandosi in parità. Il finale però anche questa stavolta premia Russi e la partita si chiude con un 25-23.

“Sono combattuto – afferma coach Roberto Casadei alla fine della gara -. Da un lato sono orgoglioso della mia squadra quando gioca in questa maniera e voglio fare i complimenti a tutte per il cuore, l’abnegazione, la determinazione che hanno messo in campo facendo secondo me la miglior partita dell’anno. Anche se non mi piace parlare delle singole, lasciatemi questa volta fare un plauso speciale ad Emma che ha percentuali impressionanti e non solo in attacco e a Veronica che ha diretto la squadra in modo ineccepibile. Detto questo però, sono molto dispiaciuto perché è già la seconda partita che giochiamo alla pari con una squadra di testa, il che significa che poi cosi male non siamo, ma che non prendiamo punti. Oggi almeno uno ce lo meritavamo proprio. Nonostante tutto, queste prestazioni devono far crescere in noi la convinzione che possiamo giocarcela con chiunque se mettiamo in campo questa convinzione”.

Nel prossimo turno, in programma sabato 9 aprile, la Tecnoprotezione ospiterà l’Involley Lugo, gara in programma alle 17.30 al PalaBubani.

Russi 3 – Tecnoprotezione Faenza 1

(13-25; 26-24; 25-22; 25-23)

FAENZA: Goni 9, Betti 1, Bertoni 9, Solaroli, Zama 6, Scardovi, Guardigli 17, Melandri, Zani ne, D’Agostino 4, Baldani 10, Aguech ne, Seganti (L1), Ronchi (L2) ne. All.: Raggi

Classifica (tra parentesi le gare disputate): Castenaso (16) e Progresso Bologna (16) 43; Russi (18) 34; Argelato (16) 28; Massa Lombarda (15) 27; Ferrara (15) 17; Budrio (15) 16; Pontevecchio Bo (15) e Tecnoprotezione Faenza (14) 15; Liverani Involley (17) 12;  Villanova (17) 8.

SERIE D MASCHILE

La Stampamondo non ha giocato nel week end: ritornerà in campo mercoledì 12 aprile alle 21 in casa della Pediatrica Pallavolo Bologna.

Classifica (tra parentesi le disputate): Atlas San Zaccaria (17) 51; Forlì Volley (17) 40; Facile Volley Forlì (17) 38; Savena Pallavolo (17) 31; Pallavolo Budrio (17) 30; Pietro Pezzi Ravenna (17) 23; Foris Index Involley (18) 22; Stampamondo Faenza (16) 18; Orbite Volley Ravenna (17) 14; Argenta Volley (17) 10; Pediatrica Bologna (16) 2.

Più informazioni su