Quantcast

Ultima di campionato in trasferta a Ghiviborgo per il Ravenna, prima di tuffarsi nei playoff foto

Più informazioni su

Ultima di campionato in trasferta per il Ravenna che, dopo essersi assicurato matematicamente la seconda posizione ed i relativi vantaggi in ottica playoff, si appresta ad affrontare l’ultima trasferta a Ghivizzano contro un Ghiviborgo in piena lotta salvezza. Se la situazione in testa alla classifica è ben definita, l’ultima giornata di campionato ha ancora molto da dire, è il caso della lotta per l’accesso ai playoff, con Correggese, Mezzolara e Athletic Carpi distanziate di un solo punto ed in cerca di ottenere uno dei due pass disponibili per la post season.

Da questa classifica uscirà anche l’avversario che verrà al Benelli ad affrontare i giallorossi mercoledì 25. Ancora più indecifrabile la lotta per la salvezza che, al momento, vede proprio i prossimi avversari del Ravenna in una posizione vantaggiosa, a quota 42 punti e prima squadra a conquistare la salvezza diretta. Il Ghiviborgo deve però guardarsi le spalle dal Real Forte Querceta, superato proprio nell’ultimo turno di campionato che contro la Sammaurese proverà il controsorpasso. I biancorossi di Vangioni sono una squadra da prendere con le molle, che in casa ha mietuto vittime illustri come il Rimini. Dopo avere a lungo occupato l’ultima posizione in classifica nella seconda metà del girone di ritorno hanno cambiato passo, riuscendo prima ad attestarsi in zona playout per poi arrivare alla salvezza virtuale alla penultima. Una rincorsa che i toscani vorranno completare cercando lo scalpo anche del Ravenna.

Dossena ha preparato la gara con un occhio al Ghiviborgo ed un occhio ai playoff di mercoledì, obbiettivo primario gestire le forze e riuscire a recuperare gli acciaccati in vista della semifinale, una gara da dentro o fuori di grandissima importanza. La partita di domani diventerà l’occasione per vedere all’opera qualche giocatore che ha avuto un minutaggio limitato e per dare minuti ed esperienza a qualche giovane che ha fin qui ben figurato negli spezzoni di gara disputati. Per tutti sarà un’occasione per mettere qualche dubbio nella testa dell’allenatore e candidarsi ad una maglia da titolare nei playoff. Quel che è certo è che il Ravenna non stravolgerà la propria mentalità in Toscana, l’aggressività, la determinazione e la feroce voglia di vincere sono stati un mantra inculcato dal mister dal 9 agosto e proprio questa mentalità è stata la benzina che ha alimentato la splendida stagione giallorossa, quella di Ghivizzano può essere un’altra importante tappa per migliorare un percorso già ricco di statistiche che resteranno negli annali della storia giallorossa.

Le dichiarazioni della vigilia del mister giallorosso: “Dobbiamo affrontare la partita con il piede giusto, contro una squadra che gioca a calcio e che cambia spesso modulo. Guardando anche altre competizioni abbiamo visto che staccare la spina poi può portare conseguenze negative quando cerchi di riattaccarla per le partite da dentro o fuori. I ragazzi devono vivere la partita come sempre l’hanno vissuta, cercando di divertirsi e di imporre il nostro gioco.”

I CONVOCATI

PORTIERI: Billi, Botti, Menegatti

DIFENSORI: Antonini Lui, Bezzi, Cortesi, Ercolani, Grazioli, Haruna, Nagy, Vittori

CENTROCAMPISTI: Angelini, Calì, Lussignoli, Spinosa

ATTACCANTI: Andreani, Belli, Guidone, Mendicino, Podestà, Saporetti

Più informazioni su