Quantcast

100 km del Passatore 2022: vince Lee Grantham davanti a Giacopuzzi e Calcaterra. Fra le donne prima Corradini foto

Iscritti 3.282, partiti 2.856 e 2.421 arrivati. 600 volontari al lavoro per la Firenze-Faenza

Più informazioni su

Il britannico Lee Grantham della Örebro Aik ha trionfato nella 48^ edizione della corsa del Passatore tagliando il traguardo in 7h 03’ 28’’, precedendo Massimo Giacopuzzi (US Dolomitica) e Giorgio Calcaterra (Calcaterra Sport Asd). Dopo 42 anni un atleta britannico vince la Firenze-Faenza: l’ultimo a riuscirci fu infatti Donald Ritchie nel 1980.

L’edizione 2022 ha visto la Firenze-Faenza tornare ai suoi splendori dopo due anni di stop forzato per la pandemia Covid-19, omaggiando al contempo il compianto Pietro “Pirì” Crementi, storico direttore di gara e co-fondatore della 100 del Passatore deceduto lo scorso dicembre.

La Firenze-Faenza è partita da Piazza del Duomo, a Firenze, alle 15 in punto. Hanno dato il via l’assessore allo sport di Firenze Cosimo Guccione, l’assessore allo sport di Faenza Martina Laghi e il presidente dell’Asd 100 km del Passatore Giordano Zinzani. In memoria di “Pirì” è stato osservato un minuto di silenzio prima della partenza. Degli oltre 3.300 iscritti, diventati poi 3.282 causa alcune defezioni last minute, sono partiti in 2.856 (erano stati 3.133 nel 2019), alla fine ne sono arrivati al traguardo ben 2.421.

In testa alla gara si sono subito lanciati Andrea Fraquelli e Carmine Buccilli transitati a Fiesole (km 7,5) a 34’27’’, seguiti a breve distanza da Silvano Beatrici, Massimo Giacopuzzi e Manuel Jailson Oliveira Duarte. Poco più staccati dal suddetto gruppetto Lee Grantham, il campione in carica Marco Menegardi e Alessandro Benerecetti.

Dopo di loro Marija Vrajic prima tra le donne, precedendo Eleonora Rachele Corradini. Nei pressi di Olmo ad 1 ora e 12 minuti di gara Fraquelli ha preso la testa della corsa superando Buccilli, con Massimo Giacopuzzi provvisoriamente terzo staccato a pochi minuti e seguito da Grantham e Beatrici. A Vetta Le Croci (km 16,5) Fraquelli manteneva la leadership transitando in 1 ora 12 minuti 38 secondi venendo tuttavia sorpassato da Beatrici nei pressi di Borgo San Lorenzo. Fraquelli è transitato con un minuto di ritardo dal battistrada in 2h12’13’’ precedendo Lee e un gruppetto formato da Menegardi, Lucchese (in rimonta), Giacopuzzi e Calcaterra. Staccato di alcuni minuti Pecora e, a circa 15 minuti dalla vetta, Vrajic sempre in testa nella categoria femminile seguita dalla Corradini.

Colpo di scena nei pressi di Madonna dei Tre Fiumi verso il 35esimo km quando, Lee, ha superato gli avversari issandosi in testa alla corsa, seguito da un Lucchese in progressione, Menegardi e, leggermente più staccato, Calcaterra. Sempre buono il passo di Giacopuzzi e Beatrici, provvisoriamente quarto e quinto a metà gara. Al passo della Colla di Casaglia (km 48) Lee è transitato per primo in 3h28’51’’ aggiudicandosi il GP della Montagna (premio intitolato alla memoria di Checco Calderoni). Vrajic, dopo aver dominato la categoria femminile per oltre 4 ore e 40 minuti s’è ritirata a Casaglia, spalancando la porta a Eleonora Rachele Corradini.

100 km Passatore 2022

A Marradi Lee ha preceduto con 14 minuti di vantaggio Giacopuzzi e Lucchese, seguiti a loro volta da Calcaterra e Menegardi. Lucchese ha poi perso terreno restando comunque nella top 10. A Brisighella Lee ha infine rafforzato il suo vantaggio estendendolo a 38 minuti sul secondo mentre in terza posizione è salito “re” Giorgio. Grantham ha tagliato il traguardo in 7 ore 3 minuti e 28 secondi precedendo di 16 minuti e 11 secondi Giacopuzzi. Terzo Calcaterra staccato di 20’ dal secondo classificato, quarto Menegardi (vincitore 2019 del Passatore) e quinto Beatrici.

Ad aggiudicarsi la gara femminile alla fine è Eleonora Corradini (Grottini Team Recanati Asd) con il tempo di 8 ore, 29 minuti e 7 secondi, 12^ assoluta, seguita a 4 minuti di distacco da Cecilia Flori (Asd Atl Villa Guglielmi) e, staccata di quasi 44 minuti, Elena Fabiani (Grottini Team Recanati Asd) a chiudere il podio.

100 km Passatore 2022

Il primo podista romagnolo ad aver concluso il ‘Passatore’ 2022 è Christian Reali della Pol. Dil. Santa Lucia (Le Linci) in 8 ore 9 minuti e 21 secondi, seguito dal compagno di team Giacomo Ambrosini e da Alessandro Benerecetti (Asd Tosco-Romagnola). Nella top 10 degli atleti romagnoli troviamo Massimo Ciani dell’ AS 100 km del Passatore, ottavo in questa speciale classifica. La romagnola più veloce è stata invece Samantha Graffiedi (SP Seven), 94^ assoluta con il tempo di 10h14’56’’. A chiudere il podio femminile Giorgia Bonci (GS Lamone) ed Eliana Pelliconi dell’AS 100 km del Passatore. Scendendo maggiormente nello specifico per quanto concerne la Romagna, troviamo quale primo faentino transitato al traguardo Benerecetti, seguito da Ciani e Giuseppe Rocco nella top 3 manfreda. Per il gruppo sportivo del Passatore altre soddisfazioni grazie al 5° posto di Carlo Alberto Viola tra i faentini. Pelliconi, 289^ assoluta, è la faentina più veloce del 48^ ‘Passatore’, regalando una grande soddisfazione all’AS 100 km del Passatore in questa Cento della ‘rinascita’. A seguire Pelliconi Elisa Benedetti della Pol. Dil. Santa Lucia Le Linci e ben tre atlete della Leopodistica in successione (Paola Piazza, Flavia Melandri e Stefania Zama).

Quanto al versante toscano, l’atleta più veloce è risultato Roberto Fani dell’Asd Risubiani 2008 (47° assoluto) al traguardo in 9 ore 37 minuti e 34 secondi, seguito a 3 minuti di distacco da Enrico Bartolini (Podistica empolese 1986) e Marco Zarra (Atletica Marciatori Mugello). Sabrina Gargani (Atletica Marciatori Mugello), 249^ finale assoluta, è la toscana più veloce avendo chiuso in 11 ore 23 minuti e 57 secondi, seguita a venticinque minuti di distacco da Farida Poggesi (Firenze Social Runner ASD) e Sabrina Amodeo (GSD Libertas La Torre Pontassieve).

Tra gli iscritti alla Cento numero 48 si contano oltre 500 donne, un migliaio di esordienti, circa 400 emiliano romagnoli (di cui oltre 130 faentini), 420 toscani (dei quali oltre 185 fiorentini) e 43 atleti provenienti da 26 nazioni straniere. Per quanto concerne le nazioni straniere in gara, tra le più rappresentate al 48^ ‘Passatore’ troviamo Capo Verde e Malesia. A vincere il Trittico di Romagna (che, ricordiamo, comprende la Maratona del Lamone di Russi, la 50 km di Romagna e la Cento) Thomas Nannini (Liferunner SSDARL) con un totale di 15 ore 29 minuti e 3 secondi seguito da Stefano Farina (AS 100 km del Passatore) e, a chiudere il podio, Andrea Domeniconi (Nuova Virtus Cesena).

Il team ad aver ottenuto complessivamente il miglior tempo è la Leopodistica (9 ore 52 minuti e 45 secondi), seguita da Emme Running Team e AS 100 km del Passatore. Leopodistica ha visto partire 46 dei 50 iscritti, con 38 arrivati. Nella classifica team per numero di arrivati troviamo Passo Capponi Asd e Pol. Dil. Santa Lucia (Le Linci).

Il runner più anziano a tagliare il traguardo in tempo utile della 48^edizione del Passatore è stato Nicola Argo Gaetani (classe 1939) mentre, l’atleta più giovane risponde al nome di Francesco Saverio Torquati (classe 2001).

100 km Passatore 2022

La Cento, il cui tempo massimo è scoccato alle 11 del 22 maggio in una piazza del Popolo a dir poco rovente causa sole cocente, anche quest’anno è stata denominata “Le vie del Sangiovese”. La corsa è stata promossa ed organizzata grazie anche ai Comuni di Faenza, Firenze, Fiesole, Borgo San Lorenzo, Marradi e Brisighella, con il supporto della Regione E-R e Toscana, della Provincia di Ravenna e della Città Metropolitana di Firenze. La Cento 2022 è stata resa possibile anche da Faenza C’entro e Unione Romagna Faentina, grazie agli sponsor BCC Credito Cooperativo Ravennate Forlivese e Imolese, Banco Fiorentino Mugello – Impruneta – Signa, Consorzio Vini di Romagna, Coop Alleanza 3.0, Kiron, Hoka ONE ONE, Natura Nuova, Moreno, Hera, Eurovo e Decathlon.

Come ogni anno, tantissime sono le associazioni di volontariato e i Servizi Sanitari che prestano il loro servizio alla realizzazione degli eventi organizzati dall’Asd 100 km del Passatore.

Positiva, come di consueto, l’organizzazione e l’assistenza agli atleti, garantita da 600 volontari – davvero encomiabili – di una quarantina di associazioni e gruppi attivi in tutte le località del percorso. Di grande efficacia e puntualità l’assistenza medico-sanitaria, assicurata dal Coordinamento delle Misericordie della Provincia di Firenze (sul versante toscano) e dalla Croce Rossa di Faenza.

Anche quest’anno non sono stati segnalati problemi di rilievo, così come sul fronte della sicurezza, garantita da Carabinieri, Polizia stradale, Polizia provinciale di Firenze, Polizie municipali di Firenze, Faenza, Fiesole, Borgo San Lorenzo, Marradi e Brisighella. Si segnala inoltre il lavoro dell’associazione nazionale carabinieri “Cimmarrusti” di Borgo San Lorenzo e delle associazioni nazionali carabinieri ed alpini in congedo di Marradi.

100 km Passatore 2022

Più informazioni su