Quantcast

Canottieri Ravenna, Marco Prati conquista il quarto posto agli Europei Junior

Sfugge di poco la vittoria ed ancora per meno la medaglia. Marco Prati conquista il quarto posto agli Europei Junior svoltisi sabato 21 e domenica 22 sulle acque del lago di Varese. Dopo il bronzo conquistato l’anno scorso in singolo, il giovane canottiere ravennate non riesce a riconfermare la sua presenza sul podio nella specialità del quattro di coppia.

Il quartetto azzurro, composto da Prati come capovoga, Marco Selva (SC Cernobbio), Matteo Belgeri e Marco Gandola (US Bellagina) ben si comporta per tutta la manifestazione ma non riesce nello sprint conclusivo della finale a mettere la punta avanti agli avversari. Dopo avere vinto la propria batteria davanti a Svizzera, Slovenia, Francia e Bulgaria, la barca azzurra conquista anche il primo posto in semifinale precedendo Repubblica Ceca e Slovenia che si qualificano alla finale assieme alle tre prime classificate dell’altra semifinale, vale a dire Grecia, Ucraina e Svizzera.

canottaggio

Nella finale non c’è un vero favorito ed in partenza è l’Ucraina a mettere la punta davanti al gruppo mentre l’Italia resta leggermente attardata, anche se tutte le nazioni sono in un fazzoletto di decimi di secondo.  Ai 500 metri però la barca di Prati ha già recuperato un paio di posizioni e passa al quarto posto, a un secondo e tredici dalla barca ucraina battistrada, mezzo secondo da Repubblica Ceca e Grecia. Il quartetto azzurro aumenta la lunghezza della palata e risale il camp di gara. A metà gara Ucraina, Grecia e Repubblica Ceca e Italia sono tutte racchiuse meno di sette decimi di secondo, una gara bellissima dove i quattro equipaggi capofila sono in ballo per le medaglie. La Repubblica Ceca cerca di attaccare poco prima dei 1500 metri e riesce a prendere quasi una barca di vantaggio. Gli ultimi 500 metri sono al cardiopalma: tutti gli equipaggi partono all’attacco e nessuno molla di un centimetro.In un vorticare di remi piomba per prima sul traguardo la Repubblica Ceca in 5.51.60 seguita a poco più di un secondo dall’Ucraina e dalla Grecia, che vincono rispettivamente argento e bronzo. L’Italia è quarta in 5.53.873, a poco più di due secondi dall’oro e un solo secondo dal podio.

Non c’è tempo di rimuginare sulla delusione del quarto posto però: domenica 29 maggio infatti tutta la Canottieri Ravenna sarà di nuovo in acqua nel bacino di casa della Standiana per la seconda regata regionale dell’anno, Dopodichè sarà il momento dei Campionati Italiani Junior e Senior l’11 e 12 giugno a Corgeno, seguito da quelli Under 23 e Ragazzi a Piediluco il 25-26 giugno.

canottaggio