Quantcast

Venerdì arriva a Faenza la gara podistica ‘L’ultimo sopravvissuto’, la corsa che porta all’estremo le capacità, fisiche e mentali, degli atleti

Più informazioni su

Venerdì 27 maggio, Faenza ospiterà la manifestazione sportiva podistica sulle lunghe distanze ‘L’ultimo sopravvissuto’ (Backyard ultra) una particolare corsa ideata negli Stati Uniti e che porta all’estremo le capacità, fisiche e mentali, degli atleti che vi partecipano.

L’iniziativa, in Italia, nasce dall’associazione sportiva dilettantistica ‘Tri4noma’, presieduta da Julius Iannitti, mutuando la formula originale, e coniugando sport e beneficenza. Le prime esperienze di questa particolare gara si sono svolte in Puglia, regione di origine del presidente Iannitti. Ora la manifestazione arriva a Faenza con lo scopo di raggiungere un numero sempre più ampio di atleti e amanti della corsa.

La gara, come detto, prende spunto dal format originale, la ‘Big dog’s backyard ultra’, nata nello stato del Tennessee. In Italia è presente dal 2019, in Puglia e più precisamente a Castellaneta Marina, in provincia di Taranto, dove ha preso il nome de ‘L’ultimo sopravvissuto’. Le regole sono poche ma la forza di volontà e il fisico degli atleti potranno fare la differenza. Il percorso, ad anello, si sviluppa su una distanza di 6,7 chilometri. I partecipanti dovranno compiere il primo ‘giro’ con il tempo massimo di un’ora, ripetendo il percorso fino a quando le forze li sosterranno sempre con il tempo di un’ora.

Per la cronaca, il detentore del record mondiale di questa curiosa e massacrante disciplina è un atleta belga che nel 2020 ha coperto oltre 500 chilometri in 75 ore: tre giorni e tre ore.

A Faenza

A Faenza, la zona di partenza e arrivo è stata individuata nel piccolo campo sportivo adiacente al complesso sportivo della palestra Lucchesi e il percorso si snoderà lungo ‘L’anello dei 4 ponti’ molto noto agli appassionati delle passeggiate che permetterà lo svolgimento della gara senza interferire con la vita e il traffico della città, cosa che ovviamente terrà al riparo i partecipanti che per la prima edizione sono una cinquantina.

“Faenza –spiegano gli organizzatori– è una città dall’indubbia bellezza e si trova in posizione strategica per ospitare atleti provenienti da tutta Italia. La vicinanza all’aeroporto di Bologna la rendono particolarmente adatta ad ospitare l’evento. Inoltre la città manfreda è conosciuta nel mondo podistico, quale luogo di arrivo della 100km del Passatore che si è svolta nei giorni scorsi ed ha la capacità di offrire, da un punto di vista logistico e delle strutture, soluzioni adeguate alla riuscita dell’evento”.

La partenza della manifestazione è fissata per venerdì 27 maggio alle 16 dal piazzale della Palestra Lucchesi in via Cimatti.

l'ultimo sopravvissuto - percorso faenza

 

Più informazioni su