Quantcast

In biblioteca Classense Felice Vinci presenta il suo saggio “Omero nel Baltico”

Più informazioni su

Questo pomeriggio, venerdì 16 gennaio, alle ore 17.30, la Biblioteca Classense ospiterà nella Sala Muratori la conferenza di Felice Vinci, autore del saggio sulla geografia omerica Omero nel Baltico, edito da Palombi. L’incontro, presentato da Alberto Achilli del Comune di Ravenna, offrirà un eccellente spunto di discussione culturale sulla tesi espressa dal volume, oggetto di attenzioni dei media e del mondo accademico.

Felice Vinci è un ingegnere nucleare con una grande passione per i classici. I suoi studi di approfondimento sui luoghi della produzione omerica lo hanno portato, nel 1995, a pubblicare la prima edizione del suo Omero nel Baltico. Secondo la teoria storico-letteraria dell’autore, l’ambientazione delle vicende dell’Iliade e dell’Odissea non corrisponderebbe al Mar Mediterraneo orientale, come sempre si è sostenuto, ma nelle acque dell’Europa settentrionale, il Mar Baltico e il nord Atlantico. A stimolare l’analisi di Vinci sono alcuni indizi suggeriti dal testo, tra cui il riferimento ad un clima sistematicamente freddo e ad eroi biondi avvolti in pesanti mantelli di lana, incongrui da un punto di vista climatico con la tradizionale ambientazione.

In un sondaggio su quali siano i più grandi libri dei popoli di tutti i tempi, i poemi omerici emergono al vertice e, dunque, non è cosa da poco colpire alla radice la visione che fin da bambini abbiamo ricevuta sulla loro collocazione geografica.
L’ipotesi di una origine nordica della civiltà mediterranea era già stata esposta nel passato da studiosi come Bertrand Russell o dallo storico svedese delle religioni, Martin P. Nilsson, che ha parlato senza mezzi termini dell’origine nordica dei Micenei. Infine non si possiamo trascurare il vasto e curioso filone “polare”di natura filosofico esoterico dell’800 e dell’inizio ‘900.

Ad oggi, il volume è stato pubblicato in cinque edizioni e sottoposto a traduzioni in diverse lingue. L’ultimo aggiornamento, Omero nel Baltico. Le origini nordiche dell’Odissea e dell’Iliade, ha visto la luce nel 2008.

Il dibattito che le teorie di Vinci hanno suscitato tra i classicisti è ancora lungi dall’esaurirsi. La conferenza proposta dalla Biblioteca Classense rappresenta un’importante occasione di incontro con l’autore, fruibile non soltanto dai cultori della materia, ma anche da semplici curiosi.

Più informazioni su