Elezioni / La soddisfazione del Pri, Fusignani: "Risultato storico per l'Edera"

Elezioni / La soddisfazione del Pri, Fusignani: "Risultato storico per l'Edera"
Eugenio Fusignani

I repubblicani si attestano come seconda forza della coalizione di centro-sinistra. Per il segretario del partito si riparte dal risultato di Ravenna per ritrovare un ruolo anche nazionale al PRI

Con 3154 voti e il 4,43% il PRI Ravenna è il secondo partito di coalizione del centro sinistra, dopo il PD. Un risultato più che lusinghiero per il segretario del PRI Ravenna, Eugenio Fusignani, “Il ballottaggio era atteso e non ci coglie impreparati. Certo è il segnale dei tempi che sono cambiati. Nemmeno città dove storicamente il centro sinistra vinceva al primo turno possono dirsi sicure, come sappiamo, e su questo pesa naturalmente la disaffezione al voto, preoccupante anche a Ravenna, eppure in linea con il dato nazionale dell’affluenza. Calo che però non intacca il PRI Ravenna, unico partito a mantenere il proprio risultato, eravamo al 5,1% nel 2011, ma va ricordato che si votava in due giorni e che il calo dell’affluenza è stato del 12%”.


Quello del PRI Ravenna è un risultato importante sia all’interno della coalizione, che nel panorama generale, come ricorda Fusignani “Siamo l’unico partito della coalizione che consolida il proprio risultato, a dimostrazione di come il lavoro fatto sia stato premiato dall’elettorato. Un lavoro che ha visto per la prima volta il PRI aprirsi in maniera radicale alla società civile, allargandosi a candidati indipendenti. Ringrazio naturalmente tutti i 32 candidati, che hanno contribuito con il loro lavoro e il loro entusiasmo a portare il risultato”.

Il PRI è quindi il secondo partito della coalizione, superando ampiamente i 3000 voti e ambendo, in caso di vittoria al ballottaggio a due consiglieri certi in aula.

“E’ un risultato questo – prosegue Fusignani – che mantiene e consolida l’asse con il PD, che però perde consensi e che dimostra come le liste civiche in generale segnino il passo. Noi siamo la seconda gamba della coalizione. Una gamba affidabile, forte della propria tradizione di partito e della propria capacità di allargamento alla società civile. Mi complimento con le liste che siedono al nostro fianco in coalizione, mi riferisco in particolare a quelle fuori dalla coalizione, con l’unica eccezione della lista guidata dalla Michela Guerra, che intercetta il malcontento”.

Il segnale che la non politica non ha vinto, almeno a Ravenna, è dato per Fusignani “Dal rinnovato riconoscimento del ruolo dei partiti, con un risultato storico per il PRI, che rilancia da Ravenna l’ipotesi di rinascita dell’Edera a Ravenna, in Emilia Romagna e a livello nazionale”. Si riparte quindi dal risultato di Ravenna per ritrovare un ruolo anche nazionale al PRI.

06/06/2016

 Commenti

Perchè non vedi il tuo commento? Leggi le policy
Ahahahahaha, Fusignani, Fusignani!....ahahaha! siete due partiti, il resto sono delle liste civette per forza il PRI è arrivato secondo !! é curioso questo personaggio a Castiglione ha chiesto il voto perchè in 5 anni intende portare solo due semafori (di qualche decine di Euro) , solo per questo mi ha convinto di non votare De Pascale ma Alberghini! e dire che si tratta di una località di transito molto importante! Ahahahahha i repubblicani, PD la prossima volta se volete vincere date un occhiata a che cosa combinano questi spiritosi repubblicani!!!! ahahahah..hihihi..uhh!
06/06/2016 - madalena
I repubblicani di romagna si rivoltano nella tomba sentendo certe affermazioni !! Ricordo che il PRI è stato un partito a due cifre di percentuale , non diciamo sciocchezze !!!
06/06/2016 - MARIO
Fusignani le sue parole fanno un pò schifo a me vecchio pacciardiano ed alla matematica. Sostiene che la percentuale PRI passa dal 5,1 al 4,43 per il fatto che è calata la percentuale dei votanti. Si rende conto della fesseria che ha detto ?
06/06/2016 - PORTER
Storico? Ma se hanno perso voti.
06/06/2016 - uomini e no
Cioè, il PRI votato dal 4% del 60% dei ravennati ed è entusiasta? Roba da non credere ...
06/06/2016 - marco
La voglia di incollare il sedere ad una poltrona fa dire le ca......te grosse . Ti calmerai quando al primo posto arriverà Alberghini !
06/06/2016 - Luigi
Mi fa piacere vedere che c'è ancora gente felice(risate a busso).Questa mi mancava: + semafori = + voti
06/06/2016 - Ermes
Garibaldi e Mazzini si rivoltano nella tomba.
06/06/2016 - Giovanni
Purtroppo lui è il segnale che De Pascale non cambia la rotta Matteucci e continua a farsi compagni del peggio della proposta politica! Una cosa è certa,al PD ha portato sfiga, se fosse De Pascale toccherei i C.....
06/06/2016 - Davide
Fusignani vola basso...! Con il 4.43% a livello locale, questo si monta la testa,pensa alla rinascita dell'edera a livello nazionale. Siete sempre e soltanto i soliti quattro gatti presuntuosi che non hanno nulla a che spartire con lo storico PRI. Sperate che vinca la sinistra altrimenti di voi rimarrà soltanto la polvere.
06/06/2016 - some
Ho piacere per Mingozzi!!!
06/06/2016 - Lupo
Mi è stato difficile non ridere leggendo quest'articolo. Risultao storico? Davvero? Nel senso che è stato il peggiore del PRI? Va là, va là, Fusignani... al circo cercano dei pagliacci
06/06/2016 - Tax19
I vecchi Repubblicani si attaperebbero il naso ..... e nella tomba si rivoltano a sentire ste sciaguraggini
06/06/2016 - Giovanna
Non capisco il trionfalismo del signor Fusignani: un semplice calcolo algebrico dice che, se ha ottenuto 3154 voti pari al 4,43% del totale significa che i votanti sono stati circa 71196; con le sue stesse parole "il calo dell’affluenza è stato del 12%” significa che nel 2011 i voti sono stati circa (71196/0,88 =) 80904; ancora citando Fusignani "eravamo al 5,1% nel 2011" significa che avevano ottenuto circa 80904 x 5,11% = 4134 voti. A casa mia il rapporto tra 3154/4134 da 76,2%, non certamente UNO! Ossia dopo 5 anni il 23,8 dei vostri precedenti elettori NON vi ha rivotato; con questo trend, in quattro elezioni (tra 20 anni) raggiungerete gli ZERO voti. Per una città che ai tempi di Spadolini (30 anni fa) era il serbatoio di voti del PRI nazionale, c'è da essere fieri del risultato!
07/06/2016 - Maurizio Ricci
Fa bene Fusignani a Ridere tanto paga il PD, lui e il suo partito sono al (4,43%) , percentuale da patire la fame (sopravvivenza a tutto campo tale da mendicare i posti politici per vivere) e il PD si lascia andare con questi personaggi. Certo che il PD si è messo nella guerra contro i suoi di sinistra; il risultato è che la gente per bene e di buone famiglie di sinistra si sono allontanati da molto tempo in quanto non sono dei morti di fame e non hanno accettato politici sia del PD che del PRI pronti a tutto pur di arrivare alla pensione sulle sPALLE dei cittadini. non parliamo dei danni che ci hanno creato , mi verrebbe da prendere un bastone! via, via ! lasciate lo spazio ad altri!
07/06/2016 - Ivan
Guardate che noi a Castiglione li conosciamo bene questi personaggi, da una vita sono nella politica e non hanno portato nulla,Castiglione è la località la più abbandonata dalla politica : tutte le sue strade sono senza protezione e tutte i suoi palazzi sono allo sbando e la cosa è destinata a perdurare finché ci sono questi personaggi!
07/06/2016 - sara
Storico? Avete preso meno voti della Pigna che e' una lista civica nata negli ultimi mesi, voi che ci siete dai tempi di Garibaldi.
07/06/2016 - Aldo
Non so cosa dire sono esterrefatto nelle comunali 2006 PRI voti 4915 alle comunali 2011 voti 4023 alle comunali 2016 voti 3154 la perdita di voti va dal 20 al 25% per ogni tornata elettorale e s parla di risultato storico. Un partito che cala in 10 anni il suo contributo alla coalizione in voti del 40% rivendica egemonia e vice-sindaco. Non succede in nessuna parte al mondo!!!
07/06/2016 - Donald
il signorino ha l'intenzione di ristrutturare la sede, il bar e la sala spettacoli della sessione PRI a Castiglione a spesa dei cittadini!! Fusignani noi Casteglioni Si, Scemi Nooooooo! se qualcuno ha l'intenzione di cantare o di divertirsi abbiamo la sala gigantesca della circoscrizione (sempre vuota) abbiamo il Teatro di Cervia ..... Mi raccomando fai il bravo e cercati un lavoro !
07/06/2016 - Gino
Fusignani vai a spazzare il mare hai perso voti e sei contento e questo dovrebbe fare il vice sindaco signori siamo proprio alla frutta
07/06/2016 - Pino
De Pascale deve dichiarare che non sarà il Fusignani suo vice altrimenti la sconfitta è assicurata! è diventato un motivo valido per per non votarlo anche se lo hanno fatto al primo turno.
07/06/2016 - Franca
Anche se non condivido nel modo più assoluto la scelta del PRI di allearsi a Ravenna col PD di Renzi (ho infatti votato da tutt'altra parte), avevo il fondato timore che, in questa tornata elettorale, l'Edera sparisse del tutto dal panorama politico locale. Ciò non è avvenuto: meglio un piccolo 4,43% piuttosto di niente così da permettere al partito di sopravvivere ancora per un po'. Pur ribadendo di essere distante anni luce dalle scelte politiche del PRI (ormai solo a livello locale), non posso dimenticare tutto quello che questo piccolo partito (seppur in un lontanissimo passato) ha rappresentato per me: infatti sarei stato intimamente molto dispiaciuto qualora fossi stato testimone della sua triste e definitiva fine. Franco Tumidei
07/06/2016 - Franco Tumidei
Mi era sfuggito un dettaglio, nella serie di stupidaggini elencate dall'esimio Fusignani: "...va ricordato che si votava in due giorni...". Lo dice come se, votando in due giorni, si potesse ritornare a votare anche il giorno dopo e magari dare al PRI un altro voto... Ma da dove viene fuori, questo? E noi avremo la possibilità di trovarcelo tra 20 giorni come vicesindaco?
09/06/2016 - Maurizio Ricci
Policy Commenti

Le 10 regole d'oro da seguire per la pubblicazione dei commenti

    1. Non usare oscenità, insulti, minacce, affermazioni denigratorie o diffamatorie
    2. Non fare affermazioni su privati o istituzioni o persone giuridiche se non sono provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
    3. Non violare la vita privata e la privacy altrui, non pubblicare recapiti privati di qualsiasi natura
    4. Non usare espressioni discriminatorie o offensive legate al sesso, al genere, alla religione, alla razza
    5. Non incitare alla violenza e alla commissione di reati
    6. Non pubblicare materiale pornografico e link a siti vietati ai minori di 18 anni
    7. Non pubblicare messaggi di propaganda politica, di partito o di fazione
    8. Non promuovere messaggi commerciali e attività di lucro di alcun genere
    9. Non utilizzare più di 1.000 caratteri per il tuo commento
    10. Non utilizzare il maiuscolo per il testo e scrivi in una forma comprensibile a tutti

 

Commenti moderati: le politiche della Redazione

La pagina di dettaglio degli articoli contiene, in calce, il form "Commenti" da compilare con nome, email e testo del commento. I commenti sono moderati e sarà la Redazione a decidere in merito alla loro pubblicazione. In generale, la Redazione NON pubblicherà:

    1. commenti che contengono insulti e affermazioni denigratorie
    2. commenti offensivi, minacciosi o contenenti attacchi violenti verso terzi
    3. commenti il cui contenuto possa essere considerato diffamatorio, ingiurioso, osceno, offensivo dello spirito religioso, lesivo della privacy delle persone, o comunque illecito, nel rispetto della legge italiana e delle leggi internazionali.
    4. commenti che violano la vita privata e la privacy altrui
    5. commenti con grossolani errori grammaticali e lessicali
    6. commenti non coerenti con l'argomento dell'articolo
    7. commenti nei redazionali a pagamento 
    8. commenti a note della Redazione
    9. commenti ad articoli dopo 10 giorni dalla data di pubblicazione dell'articolo stesso
    10. commenti avente come contenuto:
      • Indirizzi e-mail privati o Numeri di telefono o indirizzi privati
      • Offese alle istituzioni o alla religione di qualunque fede. Devono essere evitati commenti in chiave sarcastica, sbeffeggiatoria, sacrilega e denigratoria.
      • Razzismo ed ogni apologia dell'inferiorità o superiorità di una razza, popolo o cultura rispetto alle altre.
      • Incitamento alla violenza e alla commissione di reati.
      • Materiale pornografico e link a siti vietati ai minori di 18 anni
      • Messaggi di propaganda politica, di partito o di fazione. Quindi non sono ammessi messaggi che contengano idee o affermazioni chiaramente riferite ad ideologie politiche.
      • Contenuti contrari a norme imperative all'ordine pubblico e al buon costume.
      • Messaggi commerciali e attività di lucro quali scommesse, concorsi, aste, transazioni economiche.
      • Affermazioni su persone non provate e/o non provabili e pertanto inattendibili
      • Materiale coperto da copyright che viola le leggi sul diritto d'autore
      • Messaggi pubblicitari, promozionali, catene di S.Antonio e segnalazioni di indirizzi di siti Internet, non inerenti ad argomenti trattati
      • In generale, tutto ciò che va sotto la definizione di "spamming"
     

Regole di netiquette

  • Il lettore è invitato a scrivere un commento in un linguaggio chiaro, adeguato e comprensibile a tutti.
  • I lettori sono invitati a non intraprendere lunghi botta e risposta con altri lettori, soprattutto se si tratta di questioni personali con altri utenti.
  • Il lettore è invitato a non scrivere in maiuscolo dove non necessario (significa che stai urlando).
  • Il lettore è invitato a non usare testi troppo lunghi, creano solo confusione.
  • Il lettore che invia un contributo rivolto esclusivamente ad un altro utente ricordi sempre che i servizi di Ravennanotizie.it sono pubblici e che quindi il commento inviato verrà letto da tutti.
  • Si invita al rispetto degli altri lettori, soprattutto quelli che hanno idee diverse da chi scrive
 

Attività di moderazione

L'attività di moderazione verrà effettuata tramite un Amministratore e dei Moderatori che potranno:

  • approvare/non approvare i singoli commenti inviati dai lettori
  • cancellare i singoli commenti, messaggi
  • modificare le condizioni o il funzionamento dei servizi.

I moderatori vengono nominati e destituiti esclusivamente dall'amministratore. Il lettore concorda che l'amministratore e i moderatori dei servizi hanno il diritto al loro operato in modo insindacabile e qualora lo ritengano necessario.

L'amministratore e i moderatori faranno il possibile per rimuovere il materiale contestabile il più velocemente possibile, confidando nella collaborazione degli utenti.

È possibile che alcuni messaggi non conformi alla policy non vengano rimossi per disattenzione degli amministratori o dei moderatori o per loro precisa scelta.

I lettori sono comunque invitati a segnalare alla redazione tali messaggi, scrivendo all'indirizzo redazione@ravennanotizie.it. In ogni caso il fatto che, a volte, un messaggio non conforme non venga rimosso non dà diritto a nessuno di contestare la decisione dell'amministrazione.

Note legali

Nel caso l'Editore riceva richiesta ufficiale dall'Autorità Giudiziaria dei dati in suo possesso circa l'identità degli autori di commenti agli articoli (che, come specificato nelle condizioni sulla privacy sono nome, indirizzo email e indirizzo IP), l'Editore è tenuto a fornirli. L'Editore assicura che i suddetti dati vengono comunicati a terzi solo in tali casi.


Trascorsi 10 giorni dalla pubblicazione di un articolo non è piú possibile inviare commenti.

Vuoi restare aggiornato sulle ultime notizie da Ravenna e provincia? Iscriviti alla Newsletter.